Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Il Pds contro l’assessore «Organismo pagatore ritardi ingiustificabili»

CAGLIARI. Il Partito dei Sardi apre un nuovo fronte con la Giunta di cui fa parte e in particolare con l'assessore all’agricoltura Pier Luigi Caria. Per il gruppo in Consiglio «è un’assurdità che per...

CAGLIARI. Il Partito dei Sardi apre un nuovo fronte con la Giunta di cui fa parte e in particolare con l'assessore all’agricoltura Pier Luigi Caria. Per il gruppo in Consiglio «è un’assurdità che per inviare la richiesta di trasformare l’Agenzia Argea in “organismo pagatore diretto dei contributi europei sia aspettato fino ad agosto. Doveva essere presentata prima. Ora i tempi sono molto stretti e se entro ottobre non arriverà l’ok del ministero, un altro anno sarà gettato via e continueremo a lasciare i nostri agricoltori nelle mani dell’Agenzia nazionale, che paga anche con un anno di ritardo». L’assessore ha fatto sapere che la pratica sarà spedita oggi e che c’è l’impegno di una risposta celere da parte di Roma. «Ma perché finire con l’acqua alla gola? – si è chiesto Pier Mario Manca, Pds – Il passaggio delle competenze all’Agenzia regionale era nel programma del centrosinistra e noi lo sollecitiamo dal 2014, perché è di un’importanza strategica per l’agricoltura sarda, ma i ritardi accumulati rischiano di farci mancare ancora l'obiettivo». Il Pds ha presentato una mozione in cui sono ricostruiti i passaggi che avrebbero dovuto portare al varo dell’organismo già dal 2017. «Abbiamo perso quasi un altro anno e ci restano solo due mesi per recuperare il tempo perduto». Secondo il Pds, «con Argea promossa sul campo 20mila pratiche non dovranno essere più istruite a Cagliari, spedite a Roma e aspettare che Agea le metta in pagamento. Da sempre chiediamo il taglio di questo passaggio inutile: senza la strozzatura romana, tutti i contributi sarebbero pagati invece in appena 30 giorni».