Imprese, altri 3,5 milioni per promuovere l’export

Nuovo bando dell’assessorato all’industria: aiuti da 15mila sino a 150mila euro  Serve per finanziare consulenze, educational tour e partecipazione a fiere

CAGLIARI. Se l’export isolano è in crescita, secondo l’assessora all’industria Maria Grazia Piras, il merito è anche del Programma di internazionalizzazione. E allora è il caso di insistere. La Regione Sardegna annuncia così lo stanziamento di 3,5 milioni di euro per la realizzazione di nuovi piani di penetrazione nei mercati esteri.

Dopo i risultati ottenuti con il primo bando da 2,5, poi integrato con 1,5 milioni di euro, per la promozione nei mercati stranieri a favore delle imprese singole pubblicato due anni fa, all'interno del Programma triennale per l'internazionalizzazione, l'assessorato dell'industria propone un secondo avviso relativo al bando destinato alle micro, piccole e medie imprese della Sardegna. Gli aiuti partono da un minimo di 15 mila euro a un massimo di 150 mila euro. Ecco per quali scopi verranno concesse le agevolazioni: per servizi di consulenza prestati da consulenti esterni, locazione, per l’installazione e la gestione stand in occasione della partecipazione a fiere e mostre, per sostenere spese per la realizzazione di campagne e strumenti promozionali, oppure spese per l'organizzazione e la realizzazione all'estero di missioni e workshop, spese per la realizzazione di educational tour.

Le domande per ottenere gli aiuti potranno essere presentate a partire dal 20 settembre di quest’anno e fino al 20 febbraio 2019, attraverso la piattaforma elettronica Sipes. Tutte le informazioni sono disponibili nell'apposita sezione «Bandi e gare» dell'assessorato dell'Industria.

La Piras è soddisfatta dei numeri ottenuti: «In tre anni abbiamo ottenuto ottimi risultati – afferma la titolare dell'Industria – : oltre 200 imprese, in forma singola e associata, hanno risposto ai bandi e molte di queste hanno perfezionato i loro piani commerciali per l'estero o partecipato a missioni istituzionali importanti. Adesso stiamo irrobustendo gli interventi e, là dove è necessario, migliorando gli strumenti messi in campo a favore delle imprese che puntano ai mercati esteri. Questo nuovo bando rafforza le politiche a sostegno delle nostre aziende. L'export isolano è in miglioramento e in questi ultimi tre anni numerose aziende sarde, dall'agroalimentare all'Ict, hanno aperto nuovi canali commerciali oltre i confini nazionali o hanno consolidato la loro presenza nei mercati esteri. Riteniamo che tutto ciò sia merito anche del Programma per l'internazionalizzazione varato nel 2015 e aggiornato nella scorsa primavera per il triennio 2017-20».

Lo scorso maggio la Giunta regionale aveva approvato una delibera per integrare il Piano triennale in maniera tale da dare ulteriore supporto a quelle attività che hanno mostrato di avere maggiori chance di sfondare nei mercati esteri: l’agroalimentare, le imprese dell’Ict, le start up, il settore lapideo (che ha riscontri nei mercati
arabi), oltre ai settori del tessile e del design. Tra le iniziative previste per il 2018, alcune delle quali dedicate proprio alle imprese innovative, c’è anche la partecipazione delle aziende vitivinicole alla manifestazione “Grandi degustazioni in Canada”, in programma a ottobre.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro