Sardegna presa d’assalto anche a Ferragosto: è record di arrivi

Nei tre scali sardi è previsto un incremento dei passeggeri. In aumento i turisti stranieri, in linea con il 2017 gli italiani

SASSARI. La Sardegna non passa di moda. Nonostante gli hotel abbiano qualche camera vuota in più degli anni scorsi e il traffico lungo le strade costiere sia più scorrevole del passato i numeri sono tutti dalla parte della Sardegna. Anche per Ferragosto i tre scali isolani sfornano solo segni positivi. A Olbia, Alghero e Cagliari si registrano più presenze di un anno fa che già era la stagione dei record. Sia al Costa Smeralda che a Elmas la crescita è intorno al 4 per cento, mentre Alghero non ha ancora i dati ufficiali, ma registra comunque un incremento di passeggeri rispetto al Ferragosto 2017. Un segno positivo che ovunque è determinato dalla crescita degli arrivi sui voli internazionali, mentre sui nazionali i numeri sono gli stessi dello scorso anno. Una conferma che a trainare il turismo “made in Sardinia” sono ormai gli stranieri, mentre gli italiani, che negli ultimi anni erano ritornati in massa, hanno ripreso a emigrare verso altri lidi.

Alghero. Al Riviera del corallo in positivo sia voli che arrivi, merito soprattutto dei 19 collegamenti internazionali attivi, fanno sapere dalla Sogeaal. In particolare in netta crescita gli arrivi sulle rotte Barcellona, Madrid, Londra e Berlino. Bene anche il sistema misto con i charter, soprattutto i collegamenti con Maastricht e Amsterdam. Quanto ai voli nazionali, ad Alghero forte crescita sul doppio collegamento con Napoli, operato uno da Easyjet e l’altro da Volotea, che stanno registrando numeri in positivo.

Olbia. Al Costa Smeralda tra oggi e il 19 agosto è previsto un flusso di 188mila passeggeri tra arrivi e partenze. 7mila in più dello stesso periodo di un anno, un incremento che equivale al 4 per cento. Anche a Olbia il segno più è dato in particolare dall’incremento dei passeggeri sulle rotte internazionali: l’8 per cento in più, fa sapere la Geasar. Il traffico sui voli nazionali, invece, simile al 2017. Il dato di Ferragosto per lo scalo gallurese è in linea con il resto dell’anno. A luglio a Olbia sono transitati 583mila passeggeri (3 per cento in più del 2017), mentre dal 1 gennaio il Costa Smeralda ha superato 1,8 milioni tra arrivi e partenze (una crescita del 9 per cento). E anche le previsioni per l’inverno sono positive, anche perché il carnet di collegamenti si arricchisce della rotte per Berlino Schonefeld e per Milano Malpensa, operative tutto l’anno, la prima con Easyjet e la seconda con Air Italy.

Cagliari. I numeri forniti dalla Sogaer sono in linea con quelli di Olbia. Nella settimana di Ferragosto sono attesi 185mila passeggeri, 3mila in più di un anno fa. Dati positivi che fanno seguito agli ottimi risultati di luglio: a Elmas sono transitati
542mila passeggeri. Dall’inizio dell’anno lo scalo cagliaritano sfiora i 2,4 milioni, 100mila in più del 2017. Un ottimo risultato figlio soprattutto dell’incremento dei passeggeri sulle rotte internazionali: più 21,7 per cento rispetto ai primi sette mesi del 2017. Stabili gli italiani.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro