Tragedia a Monserrato con la moto sulle auto muore un tatuatore

MONSERRATO . Tradito dalla sua passione per le moto di grossa cilindrata, un centauro è morto ieri mattina nel centro abitato di Monserrato in un incidente che lo ha visto unico protagonista. La...

MONSERRATO . Tradito dalla sua passione per le moto di grossa cilindrata, un centauro è morto ieri mattina nel centro abitato di Monserrato in un incidente che lo ha visto unico protagonista. La vittima si chiamava Antonio Masala, 43 anni, residente a Flumini di Quartu, di professione tatuatore. Nel percorrere la via Riu Mortu, strada urbana trasversale che ricongiunge l’abitato di Monserrato con Selargius e con il viale Marconi per Quartu, ha perso il controllo della potente Kawasaki Z1000 prestatagli da un amico e ed è andato a sbattere, dopo aver sfiorato alcune auto ferme, contro una Ford Fiesta parcheggiata in strada.

Il centauro è morto sul colpo. Per consentire i soccorsi, poi risultati vani, sono intervenuti i vigili del fuoco: il corpo, infatti, strisciando sull’asfalto è andato a incastrarsi sotto una macchina. A causare l’incidente potrebbe essere stata l’elevata velocità con cui Masala stava percorrendo via Riu Mortu. Gli agenti della polizia stradale al momento non si sono espressi, ma ci sarebbero alcuni automobilisti che prima dell’incidente sono stati superati dalla potente Kawasaki sfrecciata a forte velocità.

La nuova tragedia stradale che vede vittima un motociclista, è accaduta poco dopo la 10. Masala, che viveva con il padre Valerio a Flumini di Quartu, era uscito di casa con la moto che gli era stata prestata per qualche giorno da un amico. Ha fatto un lungo giro per poi ritrovarsi a Monserrato in via Riu Mortu, strada con aiuola spartitraffico centrale che scorre fra le abitazioni. Un lungo rettilineo fra le case, troppo spesso utilizzato - dicono gli abitanti della via - da automobilisti e motociclisti per dare gas all’acceleratore.

Masala ha perso il controllo della Kawasaki ed è andato a schiantarsi, strisciando sull’asfalto, contro una Ford Fiesta parcheggiata in strada. Il centauro è finito sotto la vettura, la moto si è arrestata cento metri oltre. Immediati i soccorsi con l’equipe di un’ambulanza del 118, i vigili del fuoco
e la polizia stradale. Per il centauro però non c’era più niente da fare. Sul posto è arrivato intorno alle 11 anche il padre del motociclista, Valerio Masala, restauratore di mobili che sotto choc non riusciva a credere alla disgrazia dopo che solo sei mesi fa gli era morta la moglie.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro