Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Case e aziende isolate per il nubifragio

I centri più colpiti Sanluri e Serri, sono intervenuti i sommozzatori

SANLURI. Una estate che non smette di fare le bizze dal punto di vista climatico. L’ultimo caso nel Medio Campidano, dove si è abbattuta una autentica «bomba d'acqua» che ha causato diversi allagamenti e provocato apprensione tra la popolazione. Il centro più colpito è Sanluri, dove l'acqua è entrata nella abitazioni. A Serri l'esondazione di un torrente ha isolato due aziende agricole: sei le persone bloccate. Per liberarle sono dovuti intervenire i sommozzatori. Sul posto hanno operato diverse squadre dei vigili del fuoco e della Protezione civile. Strade allagate anche a Furtei, Pauli Arbarei, Lunamatrona e Villacidro. Anche in questo caso al lavoro pompieri e Protezione civile. Disagi e rallentamenti, ma nessun problema più grave per fortuna con la situazione rientrata gradualmente nella normalità in serata. Ma i danni, soprattutto per le aziende agricole e per i proprietari della case invase dall’acqua, si annunciano consistenti.