le statistiche  

Isola sicura per chi viaggia su 2 ruote

Moto, in Sardegna 1 incidente ogni 2940 abitanti: è quinta in Italia 

SASSARI. La Sardegna, con un sinistro ogni 2940 abitanti, è la quinta regione italiana per minore frequenza di incidenti con le moto, trainata dalla provincia del Medio Campidano (1/24.830) che in Italia registra la più bassa densità di sinistri. Sono i risultati di un’analisi fatta da Das, compagnia di Generali Italia specializzata nella tutela legale, che per rispondere alle nuove esigenze legate alla mobilità delle persone ha lanciato la soluzione “Das in movimento”, estendendo le garanzie anche a chi si sposta con hoverboard, segway, bici o qualsiasi altro mezzo. Alle spalle del Medio Campidano si posiziona Carbonia Iglesias (1 sinistro ogni 7.059), che in Italia è l’ottava provincia più sicura per chi si sposta in moto mentre Oristano (1/5050) occupa la 17° posizione. Nella graduatoria elaborata da DAS hanno registrato una frequenza di incidenti maggiore le province di Nuoro (1/3491), Ogliastra (1/3184), Sassari (1/2652) e Cagliari (1/2368). Olbia-Tempio (1/1909) è la provincia sarda con la più elevata densità di sinistri, 40° tra le province italiane più pericolose per chi gira in moto. In Sardegna gli incidenti con il “cinquantino” dal 2007 al 2016 sono calati fortemente (-76%) arrivando a una densità media di un incidente ogni 11.515 abitanti.

Secondo l’analisi di DAS la Sardegna è la 5° regione più sicura d’Italia anche riguardo alla mobilità
con le biciclette (1 incidente ogni 16.256 residenti). Tra 2007 e 2016 il numero di incidenti ha registrato solo una lieve crescita in regione (+3%). La provincia di Nuoro è la più sicura e la 3° a livello nazionale, con una frequenza di sinistri di un incidente ogni 78.539 residenti.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro