Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Stalking, perseguita l’ex moglie per 17 anni

Arrestato un operaio di 44 anni di Sant’Antioco: non si era mai rassegnato alla separazione

SANT’ANTIOCO. Da 17 anni picchiava e maltrattava la moglie. Ogni giorno la riempiva di botte colpendola con calci e pugni, oltre a minacce e vessazioni di ogni genere. La donna non aveva mai denunciato le violenze del marito per paura di pesanti ritorsioni e subiva in silenzio le angherie del marito. Finché lo scorso mese di aprile, dopo l’ennesima violenza, decisa a porre fine a quella relazione, la donna si è rivolta ai carabinieri. I militari di Sant’Antioco avevano arrestato l’uomo, che poi era stato rimesso in libertà con il divieto di avvicinarsi all’ex consorte. Ieri per il 44enne si sono aperte nuovamente le porte del carcere. Nei suoi confronti il Gip di Cagliari ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare per maltrattamenti in famiglia eseguita dai carabinieri.

Le indagini dei militari sono partite ad aprile con l’arresto del 44enne, bloccato dopo aver picchiato la ex moglie. Gli accertamenti hanno permesso di scoprire che i maltrattamenti erano iniziati molti anni prima, subito dopo la separazione. L’uomo non aveva mai smesso di perseguitare con messaggi e telefonate di minacce l’ex, cercando più volte di avvicinarla nonostante il divieto anche recente.

La donna in tutti questi anni ha vissuto sempre con l’ansia e col terrore. L’ex marito, infatti, non accettava la fine della loro relazione. La chiamava in continuazione, sia a casa sia sul posto di lavoro. E la minacciava, anche verbalmente. Non si era fermato neanche davanti al provvedimento del giudice che lo obbligava a stare lontano dalla donna e dall’abitazione familiare in cui lei aveva continuato a vivere. A quel punto i carabinieri hanno presentato una dettagliata relazione al magistrato che già ad aprile si era occupato della vicenda. Il giudice del tribunale di Cagliari ha subito emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per l’operaio originario di Villacidro che ieri è stato arrestato dai carabinieri.

L’uomo si trova ora rinchiuso nel carcere circondariale di Uta.