chiesa 

Tour siciliano per i vescovi sardi sulle orme di don Pino Puglisi

SASSARI. I vescovi sardi si sono messi per tre giorni sulle orme di don Pino Puglisi, in Sicilia, per rivivere il percorso che questo martire della violenza mafiosa ha fatto nella sua comunità e che...

SASSARI. I vescovi sardi si sono messi per tre giorni sulle orme di don Pino Puglisi, in Sicilia, per rivivere il percorso che questo martire della violenza mafiosa ha fatto nella sua comunità e che lo ha portato a consumare la vita di uomo e sacerdote per la gente che egli ha amato e per la quale, come Gesù buon Pastore, ha dato la vita nella lotta contro la criminalità organizzata, nel tentativo di salvaguardare i piccoli e i giovani dalla corruzione. È ormai un appuntamento annuale il viaggio della Conferenza episcopale sarda, per condividere qualche giorno insieme e rinsaldare il valore fondante della fraternità episcopale. Un breve periodo che i vescovi si concedono per programmare il cammino comune e le iniziative e le date del calendario dell’anno pastorale ormai alle porte. L’anno scorso i presuli sono stati nel monte Athos, in Grecia, due anni fa in Ucraina. Momenti per rafforzare il dialogo ecumenico con altre chiese cristiane. Il primo appuntamento la visita all’Eparchia di Piana degli Albanesi, sede della Chiesa cattolica di Rito Bizantino. I Vescovi sono stati accolti dall’Eparca il vescovo Giorgio Demetrio Gallaro. Il 4 settembre la Conferenza ha visitato la chiesa palermitana per l’occasione della festa religiosa di Santa Rosalia, da tutti chiamata “La Santuzza”. Nel quartiere di Brancaccio immersione totale nella parrocchia del Beato Puglisi e nel Centro di accoglienza fondato dallo stesso don Pino e intitolato al “Padre Nostro”. Ad accogliere e salutare i vescovi il cardinale Paolo Romeo, arcivescovo emerito di Palermo, che ha accompagnato i presuli sardi delle diocesi di Cagliari (Arrigo Miglio), Oristano (Ignazio Sanna), Nuoro (Mosè Marcia), Lanusei (Antonello Mura), Ales-Terralba
(Roberto Carboni) e Ozieri (Corrado Melis), nel centro di accoglienza di Fra Biagio Conte, fondatore della Missione di speranza e carità dove sono ospitati ogni giorno un migliaio di poveri per cercare di rispondere alle drammatiche situazioni di emarginazione e povertà della città.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro