inaugurato aL Cnr di sassari 

Laboratorio all’avanguardia per l’identikit dei tumori

SASSARI . L'Unità di genetica dei tumori dell'Istituto di chimica biomolecolare del Cnr di Sassari sempre più all’avanguardia nella lotta ai carcinomi. Il gruppo diretto da Giuseppe Palmieri ha...

SASSARI . L'Unità di genetica dei tumori dell'Istituto di chimica biomolecolare del Cnr di Sassari sempre più all’avanguardia nella lotta ai carcinomi. Il gruppo diretto da Giuseppe Palmieri ha avviato il laboratorio di diagnostica molecolare in oncologia, dotandosi di una delle più avanzate piattaforme di sequenziamento di nuova generazione (Next generation sequencing): serve a rendere estremamente dettagliata la definizione dei profili genomici, al fine di tracciare identikit tumorali per ogni singolo paziente oncologico in esame. Ieri l’inaugurazione ufficiale nei locali dell’Area della ricerca di Li Punti in occasione della tre giorni del convegno annuale dell’Istituto di chimica biomolecolare del Consiglio nazionale delle ricerche, meeting interdisciplinare con oltre 100 iscritti provenienti dalle 4 sedi nazionali e che ospita il primo workshop dell’Area della ricerca del Cnr di Sassari. A effettuare il taglio del nastro è stato il sindaco Nicola Sanna.

Negli ultimi anni si è assistito ad una vera rivoluzione dello scenario diagnostico e terapeutico, che ha sensibilmente migliorato la sopravvivenza dei pazienti affetti da cancro. Tre gli sviluppi fondamentali: l’affermazione di una diagnosi molecolare volta a una oncologia di precisione; la terapia giusta per il paziente giusto; infine, l’approccio multidisciplinare alla gestione del paziente neoplastico. Le nuove terapie sistemiche sono oggi costituite sia da farmaci a bersaglio molecolare (targeted therapy, in grado di legarsi specificamente ai bersagli molecolari identificati nelle cellule tumorali) che da agenti immunoterapici.

Proprio l'Unità di genetica dei tumori dell'Icb-Cnr di Sassari è da anni impegnata nella classificazione molecolare dei pazienti oncologici attraverso l’identificazione delle mutazioni genetiche che sono alla base dei processi di formazione e progressione dei tumori maligni. È infatti attiva dal 2009 (da poco rinnovata fino al 2021) una convenzione con l’Aou di Sassari per l’analisi di mutazioni su tessuti e campioni biologici da pazienti neoplastici, cui fanno riferimento tutte le principali oncologie della Sardegna. Recentemente questo gruppo presso il Cnr-Icb di Sassari è diventato anche una delle unità operative che fanno parte del nuovo programma speciale dedicato allo studio delle metastasi lanciato dall'Associazione italiana per la ricerca sul cancro (Airc), che ha l'obiettivo di studiare il ruolo di specifiche alterazioni del Dna nel favorire la formazione di metastasi e nel conferire resistenza ai nuovi immunoterapici.

La disponibilità di tutte queste nuove opzioni diagnostiche e terapeutiche rende la diagnosi e il trattamento un processo molto più complesso, nel quale più professionisti devono coordinarsi ed integrarsi. In tal senso, l'Unità di
genetica dei tumori del Cnr sassarese partecipa a diversi gruppi multidisciplinari, per le varie patologie oncologiche, impegnate nella definizione del miglior percorso diagnostico e terapeutico di ciascun paziente. E si conferma tra le eccellenze del settore. (a.palm.)



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller