Bono in vacanza nell’isola tra spiagge e malloreddus

Il cantante irlandese ha affittato uno yacht: tappe a Tuerredda e Cala Domestica Poi la sosta per il pranzo in un ristorante di Buggerru e le foto con i fan increduli

BUGGERRU. Per loro è stato sicuramente un “Beautiful day”, molto simile a quello che gli U2 cantavano nel 2000. Perché, in fondo, aprire la porta del ristorante e trovarsi davanti Bono Vox, leader di una della band più famose al mondo e icona musicale assoluta, non è una cosa che capita tutti giorni. Soprattutto da queste parti. E invece Bono e signora, accompagnati dal manager del cantante e da due amiche si sono presentati davanti all’uscio del ristorante La Privilegiata dei fratelli Chiaramonti di Buggerru con una sola idea in testa: assaggiare la cucina tipica. E così è stato. La capatina, però, è stata organizzata sin dal primo mattino.

Le tappe. Bono e amici, infatti, stanno visitando il Sud Est dell’isola a bordo di uno yacht, dopo essere atterrati in Sardegna nella notte tra domenica e lunedì e aver smaltito la stanchezza del viaggio al Forte Village. Prima tappa: Tuerredda. Il leader degli U2 è arrivato martedì sera in una delle spiagge più belle del Sulcis, e di tutta la Sardegna, a bordo di un gommone. Abbigliamento “istituzionale”, con tanto di cappello nero a tese larghe e giubbino leggero in stile militare, Bono è stato riconosciuto all’istante dalle poche persone che ancora erano in spiaggia poco prima del tramonto. Una capatina veloce e poi di nuovo a bordo dello yacht per la cena.

La crociera. Per arrivare a Cala Domestica partendo da Tuerredda servono diverse ore di navigazione e lo yacht, dopo aver doppiato Capo Malfatano e Capo Teulada, ha salutato Tuerredda e ha fatto rotta verso Buggerru. Ieri mattina, infatti, il rocker ha ammirato dal mare la spiaggia di Masua e lo scoglio del pan di Zucchero prima di gettare l’ancora proprio a Cala Domestica. Ma a quell’ora l’agenzia che ha affittato lo yacht al cantante aveva già programmato tutto.

Buggerru. A fare da intermediaria ci ha pensato Mary Mocci, guida turistica del Parco geominerario: «Capita spesso che chi affitta gli yacht chieda qualche indicazione, soprattutto quando si tratta di trovare un ristorante». Ma Mary non immaginava che l’ospite fosse Bono Vox: «Quando me l’hanno detto ho pensato subito alla promozione che la sua presenza avrebbe garantito alla nostra zona. Allora li ho mandati in un ristorante che credevo adatto, sperando che venissero anche visitare le miniere di Porto Flavia, dove lavoro». A Cala Domestica è arrivato un van che ha caricato Bono e i suoi amici, appena scesi dal tender dello yacht, per accompagnarli a Buggerru, a pranzo da fratelli Chiaramonti: «Volevano assaggiare la cucina tipica – spiega Stefano Chiaramonti – e allora gli abbiamo preparato i malloreddus alla campidanese, che hanno gradito, e alcuni ravioli fatti in casa. Ci hanno anche chiesto antipasti di verdura, affettati e formaggi. Ovviamente tutti prodotti tipici». Bono ha gradito e per ringraziare ha firmato un autografo con una lunga dedica : «Che adesso devo incorniciare – conclude Stefano. Nonostante Buggerru abbia appena 800 abitanti, la notizia si è diffusa e Bono è stato raggiunto da alcuni fan con cui ha scattato diverse foto. «Peccato perché forse sarebbe venuto anche a Porto Flavia – aggiunge Mary
Mocci –. L’autista che li ha accompagnati a Buggerru gliel’ha proposto e lui aveva accettato. Poi l’assalto dei fan gli ha fatto cambiare idea. Sarà per la prossima volta». Bono continuerà il tour dell’isola almeno fino al 29 settembre, quando gli U2 saranno in concerto a Copenaghen.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro