enti locali 

Debiti fuori bilancio per 45 milioni la Regione in soccorso dei Comuni

CAGLIARI. Cinque milioni subito attraversamento l’assestamento di bilancio, la possibilità di raddoppiare la somma in consiglio regionale, e il resto diviso in tre anni, messo nero su bianco nella...

CAGLIARI. Cinque milioni subito attraversamento l’assestamento di bilancio, la possibilità di raddoppiare la somma in consiglio regionale, e il resto diviso in tre anni, messo nero su bianco nella legge Finanziaria 2019-2021. Il totale oscilla tra 45 e 50 milioni, una torta che la Regione spartirà tra i Comuni finiti in rosso a causa dei debiti fuori bilancio, quasi sempre legati a sentenze di esproprio. La somma assegnata copre il totale delle richieste. La ciambella di salvataggio è stata garantita dalla Regione ai Comuni nel corso della Conferenza permanente Regione-Enti locali. Sono stati gli assessori Raffaele Paci, Bilancio, e Cristiano Erriu, Enti locali, a dare alle amministrazioni la buona notizia: presenti per gli enti locali il presidente dell’Anci Emiliano Deiana, il presidente del Cal Andrea Soddu, il sindaco metropolitano Massimo Zedda, il delegato Aiccre Antonello Atzeni. Paci ed Erriu hanno spiegato che la Giunta interverrà immediatamente in sede di assestamento di Bilancio con 5 milioni, che potranno essere incrementati fino a 10 durante i lavori del Consiglio regionale, e con circa 40 milioni per il triennio 2019-2021 attraverso la Finanziaria.

«È importante precisare – ha detto l’assessore Erriu – che questi sono debiti fuori bilancio certamente non causati da una cattiva gestione ma da sentenze passate in giudicato per vicende vecchie anche di trent’anni. Abbiamo perciò deciso di intervenire in soccorso dei Comuni in un momento di grave difficoltà per tutte le amministrazioni, già provate dai tagli dello Stato, non solo per risanare i bilanci ma anche per garantire ai cittadini i servizi a cui hanno diritto». Ha aggiunto l’assessore Paci: «Lo stanziamento attraverso l’assestamento di Bilancio permetterà ai Comuni di avere i soldi in cassa già nei primi giorni di novembre. Abbiamo ritenuto doveroso intervenire subito, perché i Comuni si sono trovati a gestire debiti vecchissimi e non generati da loro: avevano stimato in 45 milioni l’importo necessario a sanare i loro bilanci, e con quello che oggi riusciamo a garantire fra assestamento e Finanziaria soddisfiamo pienamente la richiesta. La cosa molto importante, oltre l’intervento immediato, è la programmazione sul prossimo triennio, che consentirà ai sindaci di poter amministrare con maggiore tranquillità e prospettiva.

Da tutti i rappresentanti degli enti locali è stato espresso forte apprezzamento per questo intervento senza precedenti da parte della Regione. I sindaci hanno messo in evidenza l’importanza di uno stanziamento che non è una tantum per quest’anno ma appunto si allunga su tutto
il prossimo triennio.

Altro punto all’ordine del giorno della Conferenza permanente Regione - Enti Locali, lo stanziamento di 600mila euro ciascuno a favore delle Unioni dei Comuni che si sono aggregate per l’elaborazione e la gestione dei progetti di programmazione territoriale.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller