Lettera a Giunta e Consiglio regionale 

I sindaci: confronto urgente sulle sale operatorie

Anci preoccupata per le contestazioni ministeriali al riordino della rete chirurgica

CAGLIARI. I sindaci hanno chiesto un confronto urgente alla Giunta e al Consiglio regionale sulla «riorganizzazione della rete chirurgica». È con quella mappa che sarà ridisegnato lo schema di tutte le sale operatorie secondo la rete ospedaliera approvata l’anno scorso dal Consiglio regionale. Dopo il botta e risposta dei giorni scorsi fra l’Anci, l’associazione dei Comuni, preoccupata per il futuro dei piccoli ospedali, e l’assessore alla sanità Luigi Arru e all’indomani dell’intervento di Luigi Presenti, coordinatore del gruppo di medici impegnati nel definire la mappa, i sindaci non hanno mollato la presa. Riuniti a Oristano, hanno scritto nella lettera inviata alla Regione e al Consiglio: «Il testo della riorganizzazione della rete – denunciano – non ha avuto finora nessun passaggio di mediazione politico-istituzionale e per questo ha provocato forte preoccupazione e allarme». L'incontro è stato anche l'occasione per ribadire il pieno sostegno dei Comuni alla rete ospedaliera approvata dal Consiglio e che è andata al di là degli stretti criteri nazionali, ma per lo stesso motivo criticato dai tecnici del ministero della salute. E anche su questa bocciatura l’Anci ha preso posizione: «A chi si paga la sanità con risorse proprie, è il caso della Sardegna, dev’essere riconosciuta la possibilità di organizzarsi come meglio crede». Per questo l'Anci ha chiesto che «ci sia un confronto
fra i Comuni, la Regione e il Consiglio regionale sulla replica che dovrà essere inviata al ministero in risposta alle contestazioni sulla nuova rete ospedaliera». Allo stesso tempo, sempre per l’Anci, è «indispensabile anche un confronto sulla riorganizzazione delle sale operatorie».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community