Tariffe agevolate per i non residenti

In vigore dal 1° ottobre le tariffe agevolate per i non residenti che si imbarcheranno nei traghetti da Portovesme e Calasetta verso Carloforte. Lo sconto è valido tutti i giorni, fino al 31 dicembre....

In vigore dal 1° ottobre le tariffe agevolate per i non residenti che si imbarcheranno nei traghetti da Portovesme e Calasetta verso Carloforte. Lo sconto è valido tutti i giorni, fino al 31 dicembre. È questo il risultato dell'accordo fra amministrazione comunale, la società armatrice Delcomar e la controllata Ensamar, che hanno concordato le nuove procedure di spendita del contributo di 200 mila euro, messo a disposizione della giunta regionale per incentivare i flussi turistici in arrivo verso le isole di San Pietro e della Maddalena (destinataria di una quota analoga). Come fanno sapere dall'assessorato comunale ai Trasporti, la decisione è stata presa «a seguito di un'attenta analisi sui flussi di transito, allo scopo di incrementare le presenze sull'isola in un periodo destagionalizzato, con la possibilità di agevolare soprattutto i non residenti, soggetti ad un pendolarismo più sostenuto».

La tariffa è quella "ordinaria speciale", valida nelle tratte su Portovesme e Calasetta (in quest'ultimo caso anche nel trasporto notturno), tutti i giorni fino alla fine dell'anno, purché si faccia un biglietto andata e ritorno. L'importo da pagare in biglietteria è di 3 euro per i passeggeri e 12 euro per le auto, senza distinzioni di lunghezza e tipologia. A questo importo, andrà aggiunto il contributo di sbarco (pari a 1,50 euro per il mese corrente
e 0,50 euro per novembre e dicembre), che non dovranno pagare i non residenti che ne sono esenti, come indicato nel regolamento approvato dalla giunta comunale, tra cui figurano i possessori di immobili e nati nell'isola, pendolari, società sportive e trasportatori commerciali. (s.p.)


TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community