Un’altra giovane vittima, il paese è sotto choc

Il cameriere aveva una grande passione per i cavalli e per lo sport. Oggi alle 16 si terranno i funerali

ITTIRI. Le prime voci sulla tragedia che ha colpito una famiglia del paese si sono diffuse dalle prime ore del mattino passando di bocca in bocca tra chi usciva per recarsi al lavoro o al mercatino. I dubbi purtroppo si sono dissolti in breve tempo, il giovane quasi 19enne morto in un incidente sulla circonvallazione di Arzachena era proprio Gianluca Simula, il ragazzo che tutti conoscevano per la sua simpatia, la passione per lo sport, la sua voglia di vivere. E del quale oggi alle 16 si celebra il funerale.

«Questa è la foto più bella della Cavalcata Sarda. L'amore, il sorriso, che non deve mai mancare. “W la Vita”. Ho cercato di fare tantissime foto in attimi di tenerezza...», così scriveva sul suo profilo facebook a commento della foto che lo ritrae felice e sorridente a Sassari durante la sfilata dei costumi. Gianluca era questo, un ragazzo che amava la vita, la stessa che lo ha abbandonato alle 2,30 di due notti fa, mentre a bordo della sua auto rientrava da solo nella sua amata Ittiri dopo una serata di lavoro come cameriere in Costa Smeralda. Un tragico destino di cui non si capacitano la madre Giovanna e il padre Giuseppe, increduli e impossibilitati a dare una seppur minima spiegazione dal punto di vista umano alla più immane delle tragedie: sopravvivere al proprio figlio.

Dopo l'ennesima giovane vittima di un incidente stradale, Ittiri è avvolta in una cappa di dolore. La famiglia di Gianluca è conosciutissima: la madre lavora in un bar del Corso Vittorio Emanuele, chiuso per lutto, e il padre è appuntato dei carabinieri, a Sassari. Gianluca, oltre ad amare il suo lavoro, era un grande appassionato di cavalli e lo si vedeva spesso sfilare per le vie del paese in sella a un bel destriero, altero e orgoglioso, in occasioni di importanti appuntamenti con la fede e la tradizione.

Cordoglio per la sciagura che ha profondamente segnato Ittiri è stato espresso dal sindaco Antonio Sau: «Ancora una volta la comunità rimane attonita di fronte alla perdita di un giovanissimo. Gianluca era un bravo ragazzo, tradito da un tragico destino che lo ha sottratto all'affetto dei suoi cari. Esprimo, a nome
mio personale dell'amministrazione e della cittadinanza, sentita vicinanza ai familiari».

Ieri pomeriggio la salma è stata traslata nella chiesa di San Pietro in vincoli dove sarà esposta per l'estremo saluto fino alle ore 16, quando avrà inizio la cerimonia funebre.



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community