Lotto 5 della Sassari-Olbia, la rivoluzione partirà dal 15 novembre

Manca solo la comunicazione ufficiale, ma tutto è pronto per deviare il traffico. Sulla 199 l’intero flusso di auto per un anno. Meloni, Pd: intervenga il governo

SASSARI. Le polemiche si metteranno in coda insieme alle auto e ai tir. Da giovedì 15 novembre chiude il Lotto 5. O meglio il traffico della Sassari-Olbia passerà per nove chilometri sulla vecchia provinciale 199. L’annuncio ufficiale arriverà in queste ore, ma dal 15 novembre ci sarà la rivoluzione del traffico. Per un anno il flusso sarà trasferito sulla 199. La speranza è che le previsioni dell’Anas non siano ottimistiche, ma che il disagio duri davvero solo per un anno. Perché in realtà la strada riaprirà sono quando saranno terminati i lavori. In altre parole se ci saranno ritardi quel tratto di strada resterà chiuso ancora più a lungo. Visti i precedenti lo scivolamento della data di fine dei lavori è molto più di un’ipotesi.

Il fronte del no. L’Anas ha scelto di mantenere un profilo basso, ha spiegato perché è impossibile cambiare un piano già approvato dal 2015, e ha deciso di andare avanti.

Contro l’idea di aprire la 199 al traffico della Olbia-Sassari ci sono in prima linea la cinquantina di imprese agricole che si affacciano su quella strada. Negli anni la 199 nel tratto tra Monti e Berchidda si è trasformata in una strada a traffico locale. Più trattori e pecore in transito che auto. È chiaro che con il flusso ininterrotto di auto e tir in tutte le ore del giorno e della notte è impensabile continuare il normale utilizzo di quella via.

Da mesi gli imprenditori del territorio si sono mobilitati. Con loro da subito il consigliere regionale del Pd Giuseppe Meloni. A maggio è venuto a conoscenza dell’ipotesi di chiusura del Lotto 4. Ha preso carta e penna e ha presentato una interrogazione in Consiglio regionale. Ma dalla giunta non ci sono state risposte.

Il paradosso. A parole nessuno vuole la chiusura del Lotto 5. L’assessore ai Lavori pubblici Edoardo Balzarini ha espresso la sua contrarietà. Il sindaco di Berchidda ha fatto un paio di consigli Comunali dedicati al tema. E anche in questo caso il voto dell’aula è stato compatto contro l’uso della 199. Ma nulla sembra spostare la decisione. Anche perché l’Anas ha nelle mani le carte che di fatto danno il via libera alla deviazione del traffico. La motivazione è semplice. «Si riducono i tempi di esecuzione e il traffico viene deviato su una strada più larga che in passato si utilizzava».

Ma il consigliere Meloni non sembra troppo convinto. E non vuole mollare. «A questo punto devono intervenire i parlamentari del territorio – dichiara Meloni–. E in particolare quelli che sostengono il governo per convincere l’Anas a cambiare i piani di intervento. Mi preoccupano in particolare i possibili ritardi. Sulla Sassari-Olbia abbiamo visto quante volte i tempi degli interventi si sono dilatati all’infinito. La previsione di un anno è ottimistica. Dubito che rispetteranno i tempi. Mi auguro di sbagliare. Ma l’esperienza ci ha dimostrato sempre il contrario. E c’è anche un altro aspetto che mi preoccupa. È l’impatto del traffico pesante e continuo su una strada che ha un’altra vocazione. E in questi mesi in cui ci saranno nebbia, pioggia e basse temperature aumenteranno le insidie. Ci si dimentica che la Sassari-Olbia è andata avanti in questi anni ed è stata finanziata con risorse della Regione proprio perché è un’arteria indispensabile. Perché ci sono stati troppi morti su quella strada».

Ma sembra improbabile che l’ultimo appello di Meloni porti a qualche cambiamento. Anche perché l’impresa che gestisce il Lotto 5 ha già asfaltato i 9 chilometri della 199 e preparato tutta la segnaletica. Rimane da gestire
il malcontento delle comunità, che nelle scorse settimane è sfociato nell’abbattimento dei cartelli stradali nuovi sulla 199. Un gesto condannato dalla maggioranza e dalle istituzioni, ma un campanello di quanto sia alta la tensione nel territorio. (l.roj)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare