Il suv gli taglia la strada muore un motociclista

Cagliari, la vittima è un ingegnere di 58 anni. Due feriti, grave un 81enne

CAGLIARI . Una manovra sciagurata effettuata da un pensionato 81enne e sulla statale 554 è stata, quella di ieri, un’altra giornata di sangue e di morte.

Un motociclista cagliaritano di 58 anni, Carlo Marraccini, ingegnere, è morto sul colpo dopo un violentissimo impatto con un suv che gli ha tagliato improvvisamente la strada dopo essersi immesso sulla 554 da una via laterale per poi proseguire sulle due corsie di marcia opposte a quelle in cui procedeva il centauro. Con lui, sul sellino posteriore della potente Suzuki V-Strom 1000, c’era un’amica 26enne, anche lei cagliaritana, rimasta gravemente ferita e ricoverata con prognosi riservata all’ospedale Brotzu. In serata però le sue condizioni sono notevolmente migliorate. La ragazza ha riportato alcune fratture negli arti inferiori e una serie di traumi minori in diverse parti del corpo ma per fortuna la 26enne non correrebbe pericoli di vita. In condizioni estremamente critiche – data anche l’età – l’ottantenne che ha provocato l’incidente e che è stato trasportato dal 118 all’ospedale Marino. Le responsabilità dell’incidente – come rilevato dalle pattuglie della polizia stradale che hanno operato sulla 554 – sarebbero abbastanza evidenti: l’anziano pensionato ha compiuto una manovra vietata ed estremamente pericolosa in una strada a quattro corsie e ad altissima intensità di traffico.

La tragedia è avvenuta a metà mattina. Approfittando della splendida giornata, Carlo Marraccini, appassionato di moto di grossa cilindrata, ha programmato un’uscita in moto per raggiungere alcuni amici centauri che si erano dati appuntamento nelle zone centrali dell’isola. Insieme a Marraccini viaggiava un’amica 26enne. Passando per il Poetto, alla rotonda del Margine Rosso i due si sono immessi sulla statale 554 in direzione “131”. Superati i semafori per Quartu-Pizz’e Serra, sono arrivati in prossimità del Centro Porte, in territorio di Quartucciu. Qui, da una strada laterale – via 8 Marzo – è sbucata improvvisamente una Nissan Qashqai bianca condotta dal pensionato 81enne. L’anziano uomo si è immesso sulla “554” per poi svoltare a sinistra tagliando di netto la quattro corsie con l’intenzione di procedere nel senso opposto, in direzione Poetto, dopo aver oltrepassato la doppia linea bianca continua. Il motociclista si è trovato improvvisamente davanti l’auto che gli tagliava la strada e non ha neppure avuto il tempo di tentare una frenata o di svincolare lateralmente. La Suzuki si è letteralmente conficcata nello sportello anteriore sinistro del suv Nissan, proprio sul lato guidatore. Carlo Marraccini è morto sul colpo, mentre la passeggera è stata più fortunata ed rimasta ferita così come il conducente dell’auto. Dalla macchina è fuoriuscita una notevole quantità di benzina, creando il rischio di un incendio che avrebbe investito le tre persone coinvolte e i soccorritori che hanno provato a dare
una mano alle vittime dell’incidente mentre aspettavano l’arrivo dell’ambulanza del 118. Il pronto intervento dei vigili del fuoco ha scongiurato il pericolo di incendio e ha permesso che i soccorritori lavorassero in sicurezza. La strada è rimasta chiusa per alcune ore dopo l’incidente.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community