Italgas, partono i lavori per le reti

Italgas ha avviato i lavori per la costruzione delle reti di distribuzione del metano nel “Bacino 27” della Sardegna.I lavori sono iniziati nel comune di Sanluri ma nei prossimi mesi i cantieri...

Italgas ha avviato i lavori per la costruzione delle reti di distribuzione del metano nel “Bacino 27” della Sardegna.

I lavori sono iniziati nel comune di Sanluri ma nei prossimi mesi i cantieri interesseranno progressivamente anche gli altri 7 comuni del “Bacino 27” ( Furtei, Guasila, Samassi, Samatzai, Segariu, Serramanna e Serrenti) secondo una programmazione di volta in volta condivisa con le amministrazioni comunali.

Il progetto entra quindi nella fase realizzativa, dopo oltre dodici anni dalla sua elaborazione. Il piano prevede la posa di 191 chilometri di tubazioni stradali ai quali aggiungere le diramazioni da costruire in prossimità degli edifici da collegare, con l’obiettivo di completare le opere entro il 2020.

Nel “Bacino 27” Italgas conta di distribuire direttamente il metano, senza passare per un’iniziale esercizio a Gpl.

Quelle che Italgas sta realizzando in Sardegna saranno reti all’avanguardia costruite con le migliori soluzioni offerte oggi dalla tecnologia: digitalizzazione delle reti, contatori intelligenti e utilizzo diffuso della fibra per la trasmissione dei dati consentiranno una efficace gestione dell’infrastruttura e soprattutto un alto livello di qualità del servizio offerto. Inoltre, l’arrivo del metano in un territorio ad alta vocazione turistica rappresenta un’opportunità di
sviluppo per l’economia locale e un contributo concreto alla salvaguardia dell'ambiente. L’utilizzo del gas naturale, infatti, produce emissioni in atmosfera in quantità trascurabili che, a parità di energia prodotta, sono inferiori a quelle emesse dagli altri combustibili fossili.


TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller