Semplificato l’iter per il marchio

Una delibera della giunta regionale snellisce l’iter attraverso il quale è possibile ottenere il contrassegno regionale “Pane fresco”. Su proposta dell’assessora regionale del commercio Barbara...

Una delibera della giunta regionale snellisce l’iter attraverso il quale è possibile ottenere il contrassegno regionale “Pane fresco”. Su proposta dell’assessora regionale del commercio Barbara Argiolas ha stabilito che la richiesta all’uso del marchio dovrà essere inoltrata non più attraverso le Camere di commercio (un passaggio che avrebbe allungato in tempi della burocrazia) ma attraverso il Suape (Sportello unico per le attività produttive e edilizia), secondo la modulistica predisposta dall’assessorato.

«Nelle scorse settimane – spiega Argiolas – i primi 76 produttori e rivenditori sono stati autorizzati all’utilizzo del contrassegno, ma abbiamo anche fatto tesoro delle osservazioni e delle richieste della categoria. In questi mesi abbiamo interloquito con le associazioni di categoria per trovare una soluzione che facilitasse la diffusione del contrassegno tra quanti hanno diritto a utilizzarlo. Entro pochi giorni, sarà disponibile il nuovo modulo, così che produttori e rivenditori di pane fresco potranno avere il marchio con pochi e rapidi passaggi».

Semplificato anche
il manuale per il corretto utilizzo del contrassegno. L’iniziativa della Regione vuole tutelare dagli abusivi i produttori di pane fresco della Sardegna e aiutare i consumatori a trovare un prodotto sano, fresco e di qualità, in attuazione della legge n. 4 del 21 marzo 2016. (a.palm.)


TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community