Pestato fuori dal locale paura per un 21enne

Un episodio fotocopia era accaduto un mese fa nello stesso parcheggio a Cagliari Le condizioni del giovane sembravano gravissime, poi il miglioramento in serata

CAGLIARI . Ancora un episodio di violenza all’uscita dalla discoteca. Un giovane di 21 anni è stato pestato a sangue nel piazzale davanti alla discoteca “Cocò” di via Newton ed è finito in ospedale in condizioni gravissime. Tanto da avere avuto assegnato dal 118 un codice rosso nel momento in cui è stato soccorso e trasportato d’urgenza all’ospedale Brotzu per traumi alla testa e al torace.

Poi pian piano le sue condizioni sono migliorate e anche la Tac a cui è stato sottoposto ha dato esito negativo. La prognosi, da riservata, è diventata di 15 giorni di cure.

Rimane la gravità del fatto, avvenuto a un mese di distanza esatto da un episodio analogo. Quando proprio nello stesso piazzale parcheggio della discoteca “Cocò” un 18enne di Ussana fu aggredito e picchiato selvaggiamente, finendo in stato di coma in ospedale. L’aggressore, Mirko Sannais, 30enne cagliaritano con diversi precedenti giudiziari per droga e atti di violenza, venne arrestato poco dopo e si trova tutt’ora rinchiuso nel carcere di Uta.

Questo nuovo pestaggio è accaduto nella notte fra Natale e Santo Stefano. Alle 4 è arrivata una telefonata anonima al 118 che segnalava un giovane riverso a terra dopo essere stato picchiato da uno o due coetanei.

Quando l’equipe di un’ambulanza è arrivata sul posto hanno trovato solo un giovane che in piedi barcollava e presentava chiari i segni di percosse al volto, alla testa e al torace. Poco dopo è sopraggiunta anche una pattuglia della squadra volanti della polizia, ma il piazzale della discoteca, a parte i soccorsi, nessun altro. Chi aveva assistito al pestaggio, e tanto meno chi ne aveva preso parte, scomparsi nel buio della notte. La giovane vittima è stata prontamente portata al vicino ospedale Brotzu in condizioni che sembravano piuttosto gravi per i traumi subito alla testa e al torace, provocati non tanto da pugni quanto da violentissimi calci sferrati selvaggiamente mentre lui era a terra. La
polizia lo ha brevemente interrogato senza ottenere particolari sull’aggressore. Altri giovani avrebbero assistito al pestaggio senza intervenire. Gli investigatori della squadra mobile contano di trarre elementi determinanti dalle immagini del sistema di video sorveglianza del locale.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare