Pisano in campo: ora la raccolta delle firme

Il magistrato di Bosa è il settimo aspirante governatore: pronto il nome del suo movimento

CAGLIARI. Ines Simona Pisano sarà il settimo candidato presidente alle Regionali. «Insieme ai miei sostenitori – dice – siamo pronti a scendere in campo». Sostiene di essere pronta: «Abbiamo scelto il nome del movimento, ma non lo posso ancora svelare. È deciso anche il simbolo, anche se per ora l’ho visto soltanto io. Posso solo anticipare che esprime tutta la mia personalità». Infine, il programma: «In un’infinità di riunioni, l’abbiamo messo a punto e i contenuti sono quelli giusti per cambiare davvero il futuro della Sardegna». All’unica donna candidata per governare la Regione, mancano solo le firme. «Le cominceremo a raccogliere – fa sapere – da giovedì e subito dopo la pubblicazione sul Bollettino ufficiale della data delle elezioni. Non avendo consiglieri regionali, dovremo raccoglierne oltre un migliaio nel collegio di Cagliari e oltre 500 negli altri sette. Il nostro impegno sarà massimo per raggiungere l’obiettivo e abbiamo preparato un’efficiente macchina organizzativa per essere presenti dappertutto. Perché, una volta raccolte le firme, abbiamo pronti anche i candidati per presentarci alle Regionali». Nell’attesa di scoprire le carte, Ines Pisano ha accettato l’invito della Curia cagliaritana per un confronto con gli altri sei candidati. Sarà sabato 12 gennaio, alle 9.30, nella chiesa cagliaritana di Santa Restituta, e ad organizzarla è stata la Pastorale del lavoro diretta da don Ignazio Boi. Sarà il secondo confronto pubblico dopo quello del 21 dicembre promosso, sempre a Cagliari, dalla Uil. «Ho accettato l’invito della diocesi cagliaritana – fa sapere Ines Pisano – e sarò l’unica donna sul palco. Già questo particolare mi sembra una grande novità nella politica sarda». Di recente, in un’intervista, la magistrata di Bosa ha detto: «Da cittadina, non ho condiviso la riforma sanitaria. Poi la tutela
paesaggistica è zeppa di vincoli: si può migliorare per garantire, nel rispetto dell'ambiente, uno sviluppo diffuso. Poi fa male vedere i trasporti inefficienti, la disoccupazione, con i giovani in fuga». Ora bisognerà vedere cosa dirà nel nuovo ruolo di candidato governatore. (ua)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare