Maltempo, stop al gran freddo in Sardegna ma arriva il maestrale a 80 chilometri orari

Fine settimana con leggero rialzo delle temperature e folate di vento da nord a sud, prevedibili disagi per la navigazione nelle Bocche di Bonifacio

CAGLIARI. Il gelo artico abbandonerà la Sardegna a partire da lunedì 14 gennaio, ma domenica 13 occorrerà fare i conti con le forti folate di maestrale che soffierà anche a 34-40 nodi, cioè 75-80 km all'ora, come evidenzia il servizio Meteo dell'Aeronautica di Decimomannu.

Particolarmente esposte le coste occidentali da nord a sud: la ventilazione forte potrebbe creare disagi soprattutto nei collegamenti marittimi sulle Bocche di Bonifacio dove i mari saranno agitati o molto agitati. Ancora per oggi 11 gennaio e domani i venti passeranno da deboli a moderati, mentre le temperature rigide rimarranno stazionarie. «Le masse d'aria di origine continentale stanno tenendo le temperature al di sotto della media del periodo - spiegano dall'Aeronautica - ma si sta allontanando definitivamente. Domenica assisteremo a un aumento della copertura nuvolosa e ci saranno anche delle precipitazioni diffuse su tutta l'isola ma con cumulati non

importanti». Le temperature rimarranno tendenzialmente stazionarie, con le minime in aumento (5-6 gradi).

«La tendenza evidenzia che la circolazione depressionaria che c'è sul Mediterraneo si allontana verso sud ovest e arriva la nuvolosità da masse d'aria relativamente più miti»

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller