Ines Pisano si ritira: i candidati governatore restano sette

Il magistrato lascia: "La legge elettorale non consente l'emersione di soggetti che non hanno alle spalle i partiti. In bocca al lupo a Zedda"

CAGLIARI. Ines Pisano ha ritirato la candidatura alla presidenza della Regione. Una decisione che in molti si aspettavano dopo gli ultimi giorni scandidti dalle polemiche per un'uscita infelice del magistrato durante un dibattito elettorale svoltosi a Cagliari e anche per alcune dichiarazioni che facevano presagire questo passo indietro.

La Pisano ha spiegato che "La legge elettorale non consente l'emersione di soggetti non strutturati con partiti alle spalle, quindi mi faccio  da parte anche per evitare eccessiva frammentazione. Un in bocca al lupo a Massimo Zedda".

Ora dunque, i candidati alla presidenza della Regione tornano ad essere sette. Il 24 febbraio gli elettori della Sardegna saranno chiamati a scegliere

fra Massimo Zedda Nove per i Progressisti,  Christian  Solinas per il centrodestra e, ancora Paolo Maninchedda (Partito dei sardi), Andrea Murgia (Autodeterminatzione), Mauro Pili (Sardi Liberi), Francesco Desogus  (Movimento Cinque stelle) e Vindice Lecis (Sinistra sarda)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare