Suppletive a Cagliari, sfida a quattro per un seggio alla Camera

Le urne aperte dalle 7 alle 23 in otto Comuni del collegio di Cagliari. In corsa Noli, Caschili, Frailis e Balletto. Regionali, le liste entro domani alle 20

CAGLIARI. Quattro candidati per un seggio alla Camera vacante da agosto: a decidere chi occuperà la poltrona lasciata libera dallo skipper Andrea Mura, il 4 marzo eletto deputato con il Movimento 5 stelle e poi espulso, saranno gli elettori del collegio di Cagliari, divisi in 8 Comuni. I seggi saranno aperti oggi dalle 7 alle 23 nel comune capoluogo e a Burcei, Maracalagonis, Monserrato, Quartu, Quartucciu, Sinnai e Villasimius. Alle 23 inizierà lo spoglio: nonostante gli appelli al voto, la sensazione è che l’affluenza sarà bassa. In corsa per il salto in Parlamento sono la candidata del centrodestra Daniela Noli, 42 anni, ex dipendente del gruppo di Forza Italia in Consiglio regionale; per i pentastellati l'ingegnere ambientale e assessore al Comune di Carbonia Luca Caschili, 46 anni; per CasaPound Enrico Balletto, 45 anni, allenatore di pallavolo e già candidato nell'uninominale al Senato in occasione delle ultime politiche; per il centrosinistra – Progressisti di Sardegna – il giornalista di 62 anni Andrea Frailis, volto noto di Videolina.

Incognita affluenza. A marzo, in occasione delle Politiche, nel collegio di Cagliari votò 67 per cento dei 240mila circa aventi diritto. Il 33 per cento restò a casa, una percentuale comunque molto più bassa rsipetto alla media regionale che superò abbondantemente il 40 per cento.

La calata dei big. Che queste elezioni suppletive abbiano un peso politico superiore rispetto alla semplice attribuzione di un seggio rimasto vacante, lo dimostra la calata di big, tra ministri, sottosegretari e leader di partiti, che in queste settimane sono arrivati nell’isola. Dal ministro dell’Interno Mattei Salvini che dopo novembre ha deciso di ritornare in Sardegna qualche giorno: nei suoi comizi il segretario della Lega ha promosso l’alleanza di centrodestra e la candidata forzista Daniela Noli e ha benedetto Christian Solinas, senatore Psd’Az-Lega, in corsa come governatore il 24 febbraio. E poi Luigi Di Maio, vicepremier e ministro del Lavoro pentastellato, nell’isola per sostenere Luca Caschili e Francesco Desogus, l’aspirante governatore del M5s in corsa il 24 febbraio. E poi Silvio Berlusconi, al fianco di Daniela Noli, candidata espressa da Forza Italia, che ha espresso apprezzamento nei confronti di Christian Solinas, definendolo un giovane con esperienza e dunque solido e affidabile.

Verso le Regionali. Sette candidati, tutti uomini dopo il passo indietro fatto dal magistrato Ines Pisano, bosana residente a Roma. Alle regionali del 24 febbraio la sfida per la presidenza della Regione vedrà in campo Massimo Zedda (Progressisti di Sardegna), Christian Solinas (centrodestra), Paolo Maninchedda (Partito dei sardi), Francesco Desogus (Movimento 5 stelle), Mauro Pili (Sardi liberi), Vindice Lecis (Sinistra sarda). Tra oggi e domani – con scadenza alle 20 di lunedì – dovranno essere depositate le liste. Si sa già che saranno 9 per il centrosinistra, 11 per il centrodestra, una sola lista per gli altri 4 candidati.

Intanto il Movimento 5 Stelle all’appuntamento delle Regionali sarà presente in tutte le otto circoscrizioni elettorali. Ieri è terminata la raccolta delle firme richieste dalla normativa (1500 per la circoscrizione di Cagliari, 500 per ognuna delle altre sette): «Abbiamo ottenuto in pochi giorni un risultato incredibile che ha dimostrato quanto i cittadini siano vicini al Movimento – ha detto il candidato governatore dei pentastellati Francesco

Desogus – . A causa di una regola assurda, la nostra è stata l’unica sigla ad aver dovuto raccogliere le firme per presentare le proprie liste, e questo nonostante il Movimento sia la prima forza in Parlamento e in Sardegna ha superato il 40 per cento dei consensi alle scorse politiche».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare