Progetto sul trenino verde, in arrivo 11 milioni

L’assessore alla programmazione Paci: ambiente, storia e archeologia per valorizzare le zone interne

ISILI. Il Trenino Verde è al centro del progetto “Sarcidano-Barbagia di Seulo, terre d’acqua e pietra”, firmato ieri a Isili dall’assessore alla programmazione Raffaele Paci. Un finanziamento di 11 milioni di euro, che coinvolge 16 Comuni e 22mila abitanti e ha per protagonista l’affascinante convoglio che consente di scoprire l’Isola meno conosciuta dai turisti, ripercorrendo fra le tante anche la rotta raccontata nel 1921 da David Lawrence in “Mare e Sardegna”, la Cagliari-Isili-Sorgono.

L’obiettivo del progetto, il 19° chiuso dal 2016 a oggi nell’ambito della programmazione territoriale della Regione, è quello di creare un’offerta territoriale unitaria, incentrata sulla valorizzazione e migliore accessibilità dei beni culturali e ambientali, migliorando la qualità della vita delle comunità. Sei le azioni principali, articolate in 54 interventi. Dalla valorizzazione dell'offerta archeologica, storico-culturale e religiosa, a quella dell'offerta ambientale (nuovi percorsi di trekking e biking e miglioramento di quelli già esistenti fra boschi, fiumi e laghi, messi in connessione e resi più attrattivi, sicuri e accessibili) e quella della promozione in rete del Trenino Verde e degli “attrattori territoriali”.

Ma si punta anche al miglioramento della qualità della vita con più impianti sportivi e proposte socio-assistenziali, culturali e ricreative; ai servizi essenziali alla popolazione, prima di tutto strade e scuole; infine, a una gestione rapida del progetto e coordinamento tra pubblico e imprese dei diversi settori. «In questo territorio troviamo tutto quello che i turisti oggi cercano in un viaggio esperienziale – dice Paci – L’unicità, prima di tutto. E poi ambiente, storia, archeologia». E ancora: «Qui l’entroterra si rivela in tutta la sua bellezza, ed è fondamentale farlo conoscere a quanti più turisti possibile in tutti i suoi aspetti, come fa l’ottimo progetto che abbiamo firmato. Perché anche le nostre zone interne hanno tanto da offrire, e possono rinascere e rivivere proprio grazie a un turismo che punta sull’unicità dell’offerta e sulla valorizzazione del passato».

Con quello di Isili sono 19 i progetti chiusi (con circa 330 milioni già stanziati per
28 Unioni, 233 Comuni), un altro da firmare entro febbraio, e poi ancora 6 avviati. Totale: 26 progetti, 37 Unioni coinvolte, 295 Comuni, ovvero il 100% di quelli ammissibili. Una volta firmati e approvati dalla Giunta, i progetti vanno realizzati in 36 mesi. (a.palm.)



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller