Blitz di Conte a Cagliari «È una visita istituzionale»

Lunedì il premier nell’isola per parlare di investimenti: incontrerà Pigliaru In arrivo ministri e leader: la Grillo, Toninelli, Centinaio, la Meloni e Pizzarotti

CAGLIARI. Il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, lo ha annunciato a Kabul: «Lunedì pomeriggio andrò in Sardegna». Sarà una visita lampo, non dovrebbe durare più di un’ora, massimo due, e avrà come base operativa la prefettura di Cagliari. Per evitare sul nascere qualsiasi polemica elettorale legata alle Regionali del 24 febbraio, lo staff di Palazzo Chigi s’è affrettato a precisare, sempre dalla base della forza di pace Unifil in Afghanistan, che «a Cagliari è prevista una visita istituzionale per discutere di investimenti e sviluppo». E infatti questa tappa dovrebbe essere preceduta da altrettanti appuntamenti, lunedì mattina, in Molise e Basilicata, che è un’altra delle regioni in cui si sta per votare. Perché se in Sardegna i seggi saranno aperti il 24 febbraio, in Basilicata avverrà lo stesso a fine marzo. Seppure non c’è ancora il programma ufficiale della visita di Conte, sempre Palazzo Chigi ha ribadito che «in queste tappe saranno in agenda solo incontri ufficiali», escludendo quindi quelli con uno o più candidati presidente della Regione. Ad esempio lunedì, a Cagliari, per ora è previsto solo quello col governatore uscente Francesco Pigliaru. E sarebbe la prima volta che un rappresentante del Governo gialloverde, in questo caso il premier, incontra la Regione. I ministri finora sbarcati o che stanno per sbarcare nei prossimi giorni sono tutti arrivati e arriveranno solo per la campagna elettorale. Conte no, e infatti una delle prime indiscrezioni sulla missione di lunedì è proprio sul vertice con Francesco Pigliaru: «Dovrebbe essere intorno alle 16.30-17 in prefettura».

Cinque stelle. Da oltre Tirreno arriverà comunque buona parte del sostegno per il candidato governatore Francesco Desogus. Nell’elenco non c’è però più il ministro dell’ambiente, Sergio Costa. Era atteso oggi a Olbia, Porto Torres, Alghero e Iglesias, ma ha dovuto annullare la vista all’ultimo momento. Dovrebbe recuperarla a metà della prossima settimana. Però i Cinque stelle hanno colmato subito il forfait di Costa con l’annuncio dell’arrivo della ministra della salute. Giulia Grillo si fermerà in Sardegna due giorni. Domani sarà a Cagliari, dove alle 10.30 parteciperà a un incontro sulla sanità insieme a Desogus, poi il trasferimento a Carbonia, dove dopo una visita all’ospedale, alle 16.30 parteciperà a un secondo dibattito. Invece è ancora da definire il programma della domenica. Per questo fine settimana è possibile anche una seconda missione del ministro ai trasporti Danilo Toninelli. Dopo essere stato a Cagliari, qualche settimana fa, questa volta farà tappa a Olbia.

Centrosinistra. Per i Progressisti arrivano oggi nell’isola Federico Pizzarotti e Alessio Pascucci, sindaco di Parma il primo, di Cerveteri il secondo. Prima tappa a Cagliari per una conferenza con il candidato governatore, Massimo Zedda, poi appuntamenti alle 16 a Uta, alle 18.30 a Selargius e alle 21 a Pirri. Domani incontro pubblico alle 10 a Oristano, all’hotel Mariano IV e alle 17 a Nuoro all’Euro Hotel. Domenica alle 10 a Tempio a Palazzo Pes Villamarina, alle 12.30 a Tissi, alle 17 a Sassari al teatro civico e alle 19.30 ultimo appuntamento alla Osteria il Castello di Osilo.

Centrodestra. Anche la coalizione che sostiene Christian Solinas è pronta a sparare le sue cartucce. Il 14 e 15 febbraio sarà in Sardegna la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni per una due giorni in cui toccherà tutte le 8 provincie per sostenere il candidato governatore del centrodestra Christian Solinas. La visita comincerà giovedì a Olbia per proseguire per Nuoro, Tortolì e Sassari. L'indomani sarà nel Sulcis, Medio Campidano, Oristano e Cagliari. Sempre in casa centrodestra è prevista la prossima settimana anche la visita del ministro dell’agricoltura e del turismo, il leghista Gian Marco Centinaio, che due settimane fa aveva dovuto interrompere il tour a causa di problemi familiari. La Lega invierà anche il sottosegretario all’interno, Nicola Molteni, che sarà l’11 febbraio
a Olbia, Nuoro e Tortolì, mentre l’indomani a Cagliari. È stato annunciato l’arrivo anche del sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, Giancarlo Giorgetti, leghista, ma non c’è una data certa, Prima delle elezioni dovrebbero tornare in Sardegna Salvini e Berlusconi.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller