Disoccupati, imprenditrici, diplomati 

Le domande della gente comune

Le emergenze della Sardegna sintetizzate in dieci quesiti

SASSARI. In dieci clip le richieste di una Sardegna che chiede di voltare pagina. Che chiede lavoro, opportunità, che non vuole emigrare, che vuole fare figli. Domenico Serra, 53 anni, è un disoccupato di Ottana che vuole semplicemente un’occupazione. Nella sua stessa situazione Toni Mesorella, 44enne. Il pastore di Dorgali Ciriaco Fronteddu chiede una soluzione alla vertenza del latte. Elisa Sedda, imprenditrice e madre di Oristano, vuole sapere come potere conciliare i suoi due “mestieri”. E ancora il 18enne olbiese Francesco Barabino: quest’anno si diploma e vorrebbe non essere costretto a lasciare la Sardegna. Fabio Pinna, anche lui di Olbia, cervello in fuga a Parigi, invece si domanda quali opportunità ci sono per chi vuole tornare nell’isola. La nuorese Maria Filindeu ha fatto diversi corsi di formazione ma è senza lavoro. Il geometra olbiese Michele Corda si aspetta novità sul tema urbanistica, mentre
le sorelle Valentina e Martina Meloni, dell’azienda Sa Panada di Oschiri, si interrogano sul futuro dell’artigianato. C’è infine Severina Mameli, casalinga di Galtellì, che si rivolge ai politici in sardo per descrivere il suo paese che muore perché i giovani sono costretti ad andarsene.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community