La Regione conferma: "Avanti il percorso per un litro di latte sopra l'euro"

L'assessore alla programmazione Paci: "I 72 centesimi punto di partenza. Martedì riunione con le banche"

CAGLIARI. Martedì mattina, 19 febbraio, è in programma una riunione con tutti gli istituti bancari coinvolti sul tema del prezzo del latte e nello stesso giorno la Giunta approverà una delibera per tracciare il percorso con l'obiettivo di portare il prezzo del latte oltre l'euro. Ad annunciarlo è l'assessore al Bilancio della Sardegna, Raffaele Paci, facendo il punto su quanto emerso ieri 16 febbraio al termine della riunione in prefettura a Cagliari con il ministro dell'Agricoltura Gianmario Centinaio.

«Settantadue centesimi al litro non è il prezzo definitivo ma un acconto minimo, un nuovo punto di partenza della trattativa - ha aggiunto - non vogliamo perdere neanche un minuto e anche oggi stiamo lavorando per arrivare prima possibile alla soluzione più vantaggiosa per i nostri pastori».

Ecco cosa accadrà da qui a ottobre prossimo: a fine maggio primo step col controllo dei prezzi, a ottobre definizione del prezzo finale sulla produzione novembre 2018-ottobre 2019. «A quel punto si determinerà il prezzo finale, che varrà per tutta l'annata e dunque avrà effetto retroattivo sua tutta la produzione precedente», ha spiegato il vicepresidente della Regione.

Prossime azioni della Giunta saranno il ritiro delle forme di pecorino romano per 10 milioni di euro, il che significa fra i 15mila e i 20mila quintali di formaggio che sarà messo a stagionare. «Martedì in Giunta - ha concluso Paci - sarà approvata la delibera che ci permetterà di essere immediatamente operativi».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller