Rivolta del latte, si tratta ma l'intesa vacilla

Assemblea dei pastori a Tramatza mentre a Cagliari c'è il vertice Regione-Banche-Consorzio di tutela

SASSARI.

leggi anche:

La
tregua dei pastori regge con fatica. Molti hanno deciso di continuare con il blocco, ma i caseifici hanno iniziato a riprendere la produzione. Anche se non mancano gli assalti alle cisterne, l’ultimo in queste ore a Sanluri. Giovedì è fissato il tavolo a Roma davanti al premier Conte, ma si lavora per chiudere prima. La trattativa va avanti, anche se in modo informale.

Sono giorni di consultazioni tra i pastori per valutare la pre-intesa proposta a Cagliari per portare il prezzo del latte subito a 72 centesimi al litro per arrivare in un paio di mesi a un euro. Oggi sulla bozza dovrebbe arrivare la prima risposta ufficiale dei comitati: i pastori si troveranno oggi, alle 11, a Tramatza, in un grande raduno per riscrivere la bozza di intesa.

Sempre oggi a Cagliari si incontreranno le banche per individuare gli strumenti finanziari a supporto della filiera del Pecorino. Al vertice fissato dall'assessore al Bilancio Raffaele Paci sono stati invitati anche i rappresentanti del Consorzio per la tutela del Pecorino romano.

Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community