abbanoa 

Ora potabilizzatori e depuratori sfruttano l’energia di sole e vento

SASSARI. Abbanoa sta puntando sulle energie rinnovabili per abbattere l’impatto ambientale e ridurre la dipendenza energetica dalla rete nazionale. Lo fa con l’installazione di 23 impianti...

SASSARI. Abbanoa sta puntando sulle energie rinnovabili per abbattere l’impatto ambientale e ridurre la dipendenza energetica dalla rete nazionale. Lo fa con l’installazione di 23 impianti fotovoltaici e due minipale eoliche nei principali potabilizzatori e depuratori della Sardegna. L’idea è quindi di sfruttare fonti di energia pulite e inesauribili che nell’isola di certo non mancano. Previsto un primo risparmio di quasi 3 milioni e mezzo di chilowattora all’anno, l’equivalente di 627 tonnellate di emissioni di anidride carbonica eliminate. I primi sei impianti fotovoltaici sono entrati in esercizio nei giorni scorsi nei potabilizzatori di Villagrande Strisaili al servizio di diversi centri dell’Ogliastra, di Silì al servizio di Oristano e altri centri della provincia, di Jann’e Ferru al servizio di Nuoro e di
diversi centri della provincia, di Monteleone Roccadoria al servizio di Macomer, Bosa, Bonorva e centri limitrofi, del depuratore Su Tuvu a Nuoro e di Sanluri; oggi tocca ad Arbus, per poi procedere entro luglio con un fitto calendario di attivazioni in tutta la regione. (a.palm.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community