Influenza A, c’è un nuovo caso in Ogliastra

Dopo la morte di una anziana a gennaio, nell’ospedale di Lanusei è ricoverato un giovane

LANUSEI. Lo spettro del virus H1N1 è ricomparso in Ogliastra. Un adolescente residente in un comune ogliastrino si trova ricoverato con l’influenza A, una mutazione dell’aviaria, all’ospedale di Lanusei.

Dopo aver trascorso diversi giorni in un letto di terapia intensiva nell’unità operativa di Rianimazione e anestesia in prognosi riservata ora, fortunatamente, sta meglio.

Il netto miglioramento del suo quadro clinico ha indotto l’equipe sanitaria guidata da Francesco Loddo, che lo assistito nelle fasi cruciali della malattia, ad autorizzare il suo trasferimento in Medicina.

Il ragazzo era arrivato al pronto soccorso del Nostra signora della Mercede la scorsa settimana, dopo aver accusato un malore.

Al momento del ricovero presentava tutti i sintomi dell’influenza imparentata con la temibile aviaria (H5N1) e con la febbre suina: febbre alta, mal di gola, spossatezza, dolore alle articolazioni e ai muscoli e tosse insistente.

I medici del presidio hanno da subito ipotizzato che potesse trattarsi della nuova pandemia ma hanno dovuto attendere la conferma dall’esame specifico, conferma arrivata a sgombrare ogni dubbio.

Le cure prestate al ragazzo si sono rivelate efficaci e presto potrà tornare alla sua vita da adolescente.

La conferma di questo nuovo caso di influenza A, per fortuna con prognosi favorevole, arriva a poco più di un mese dal decesso di una pensionata di Perdasdefogu. Antonietta Mulas, 71 anni, era arrivata a fine gennaio al pronto soccorso del presidio ospedaliero ogliastrino già in gravi condizioni.

Anche in questo caso i sanitari avevano pensato all’infezione virale delle vie respiratorie e il tampone nasale cui era stata sottoposta aveva poi confermato l’ipotesi iniziale.

La donna era rimasta ricoverata per alcuni giorni nel reparto di Rianimazione ma le sue condizioni si erano aggravate ulteriormente. Antonietta Mulas, che tra l'altro aveva contratto una polmonite bilaterale, è morta il 28 gennaio.

Quello registrato in Ogliastra è stato il primo caso di morte causata dall'influenza quest'anno in Sardegna, dopo il picco del 2018 registrato sempre in questo periodo dell’anno.

Il virus A-H1N1, il ceppo influenzale individuato per la prima volta in Messico nel 2009, continua a far paura ma si può sconfiggere. E l’ultimo caso registrato
nel territorio ogliastrino lo dimostra. Ma l’attenzione resta in ogni caso altissima.

Valgono in ogni caso le raccomandazioni per scongiurare il rischio contagio come ad esempio quelle di evitare i luoghi affollati e le manifestazioni di massa e di lavarsi bene le mani.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community