Elezioni regionali, seggi definitivi: serve altro tempo

La presidente dell’Ufficio centrale: molte sezioni non hanno concluso lo scrutinio

CAGLIARI. Non c’è ancora una data certa per l’attesa e definitiva proclamazione dei sessanta consiglieri della XVI legislatura. «Ci vorrà ancora del tempo», ha fatto sapere la presidente della Corte d’appello di Cagliari, Gemma Cucca, che presiede l’Ufficio centrale. È quello cui spetta mettere il timbro sulle elezioni regionali del 24 febbraio. Stando a questa ricostruzione, negli uffici del palazzo di giustizia non sono arrivati ancora i plichi dagli Uffici circoscrizionali, i Tribunali, che «nella maggior parte dei casi – ha ribadito la presidente Cucca – non hanno ancora completato i controlli, anche a causa delle oggettive difficoltà (vecchie e nuove) del sistema elettorale». Per adesso, in Corte d’appello, sono stati consegnati solo i verbali dei collegi dell’Ogliastra e di Olbia, mentre Nuoro ha chiesto ancora due giorni di tempo e diversi in più Sassari, Oristano e Cagliari, che è competente anche per il Medio Campidano e il Sulcis-Iglesiente. «I rallentamenti – ha aggiunto la presidente dell’Ufficio centrale – sono cominciati sin da subito nei seggi elettorali, dove gli scrutatori, diversi in più rispetto alla media delle precedenti consultazioni, non sono stati in grado di completare lo spoglio e i verbali».

A quel punto s’è scatenato un inevitabile effetto domino, con gli Uffici circoscrizionali che si sono dovuti sobbarcare il lavoro rimasto a metà di quelle sezioni. Ieri, ha confermato la presidente, agli Uffici circoscrizionali «abbiamo chiesto di completare le operazioni con la massima urgenza». Solo dopo che, in Corte d’appello, arriveranno i plichi di tutti gli otto collegi – ha ribadito Gemma Cucca – «l'Ufficio centrale regionale comincerà ad esaminarli, per poi procedere alla proclamazione degli eletti». Nella fase finale, l’Ufficio sarà assistito da un gruppo di esperti e questo dovrebbe ridurre i tempi di completamento delle operazioni. «Tuttavia – ha concluso Gemma Cucca – dall’Ufficio elettorale della Regione c’è stato consegnato un verbale da completare di ben 296 pagine, per cui ci vorrà comunque del tempo anche per quest’operazione».

Se l'Ogliastra, con 67 sezioni, e la Gallura, 156, sono gli unici due collegi ad aver concluso le operazioni di scrutinio, questa è la situazione – secondo il sito della Regione – negli altri sei. Nel Medio Campidano manca ancora all’appello una sezione (111 scrutinate su 112), lo stesso nel Nuorese (185 su 186) e nel Sulcis (142 su 143). Nel Cagliaritano mancano invece cinque sezioni per le liste e quattro per il presidente (576 su 581 e 577 su 581), nell'Oristanese sono state scrutinate 209 sezioni su 212 per le liste e 211 su 212 per il presidente. Nel Sassarese,

379 sezioni su 383 per le liste e 382 su 383 per il governatore della Regione. Al di là del giorno in cui l’Ufficio centrale proclamerà gli eletti, si sa che sono già pronti diversi ricorsi. Comunque la seduta inaugurale del Consiglio regionale dovrebbe essere nella prima settimana di aprile.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community