La rivincita di Peru, Fi: il record di voti è suo

Risolto il giallo delle 2mila preferenze sparite nell’elenco della Corte d’Appello Rettificato l’errore di trascrizione, l’azzurro sorpassa il dem Comandini

SASSARI. La classifica s’illumina d’azzurro: Antonello Peru mette la freccia e sorpassa Piero Comandini. È lui, il consigliere di Forza Italia made in Sorso, il più votato alle regionali del 24 febbraio. Una riconferma che pesa 5741 preferenze, di cui 4300 conquistate nel “triangolo magico”: ovviamente Sorso, e poi Sassari e Sennori. Un verdetto già scritto la sera del 25 febbraio e ribaltato clamorosamente giovedì, quando dopo 24 giorni di attesa è arrivata la proclamazione ufficiale dei 60 consiglieri eletti da parte dell’Ufficio elettorale della Corte d’appello di Cagliari presieduto da Gemma Cucca. E Antonello Peru, che aveva già festeggiato la doppia vittoria – la rielezione e il record di preferenze – è rimasto di stucco quando ha scoperto di essere scivolato all’ottavo posto della classifica con 3638 voti, insufficienti persino per conquistare il primato tra gli esponenti di Forza Italia, che secondo quell’elenco spettava ad Angelo Cocciu, vicesindaco di Olbia. Peru non ha perso tempo e ha immediatamente chiesto spiegazioni sulle sue oltre 2mila preferenze misteriosamente sparite: «Secondo il sito della Regione, a scrutinio non ultimato – spiega – le mie preferenze erano 5624 e all’appello mancavano quattro sezioni della circoscrizione di Sassari. Come è possibile che improvvisamente i voti si siano ridotti a 3638?». In una lettera alla Corte d’Appello l’azzurro ha chiesto di correggere quello che ha considerato da subito come un errore materiale. E ha annunciato di essere pronto ad andare avanti con un ricorso nel caso sulla vicenda non fosse fatta luce al più presto. Sono state sufficienti poche ore per svelare il mistero. Di errore materiale di trascrizione si è trattato, come precisa l’ufficio centrale regionale nel verbale redatto dopo la riunione di ieri mattina che ha preso atto dell’altro verbale spedito dal tribunale di Sassari, nel quale si rende giustizia al consigliere Peru. L’ufficio circoscrizionale di Sassari precisa infatti che le preferenze conquistate sono state 5741 e non 3638 come (erroneamente) riportato nella prima comunicazione datata 15 marzo. L’ufficio centrale della Corte d’appello ha preso atto della novità disponendo anche la ride terminazione dell’ordine dei consiglieri eletti in base alle preferenze conquistate da ciascuno. E nel nuovo elenco a svettare è proprio Antonello Peru, mentre il dem Comandini retrocede al secondo posto con 5225 voti. Giustizia è fatta «ma non c’erano dubbi», commenta il consigliere. Pronto ad affrontare la legislatura bis con impegno e responsabilità «alla luce anche dello straordinario consenso da parte degli elettori che ringrazio di cuore». Il prossimo viaggio per Cagliari ora sarà ancora più piacevole, perché il primatista Peru si gode anche la rivincita nei confronti dell’ex presidente del consiglio
regionale Gianfranco Ganau, come lui candidato nel collegio di Sassari e anche lui rieletto. Nel 2014 l’ex sindaco aveva stracciato la concorrenza con 10mila voti mentre Peru con circa 8mila si era accontentato del secondo posto. Questa volta la medaglia d’oro si è colorata di azzurro.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community