Corteo contro il massacro nello Yemen: presente una delegazione isolana

A Roma hanno sfilato i rappresentanti di Sardegna Pulita che si battono contro la fabbrica di bombe Rwm

ROMA. Una delegazione del movimento “Sardegna Pulita” ha partecipato questa mattina a Roma al corteo manifestazione “No al massacro nello Yemen”, con diverse migliaia di manifestanti, organizzata da associazioni pacifiste italiane che si battono per chiedere la fine degli assalti dell’Arabia Saudita con lo sterminio di migliaia di vite umane di civili, fra cui oltre 6mila bambini. I pacifisti di “Sardegna Pulita”, con in testa i due leader Angelo Cremone ed Ennio Cabiddu, hanno portato nella manifestazione la protesta contro la fabbrica sarda della RWM che a Domusnovas fabbrica le bombe utilizzate appunto nello Yemen.

Entrambi hanno avuto la parola durante tra gli interventi che hanno accompagno la manifestazione lungo tutto il tragitto e hanno ricordato come “un centinaio di posti di lavoro, che comunque sono a breve termine, vengono barattati con stragi di uomini, donne e bambini innocenti. La società RWM appartiene a una multinazionale tedesca, ma siccome in Germania non possono costruire le bombe da vendere agli stati arabi e ad altri guerrafondai, le fanno fabbricare

in Italia, dove tutto è vergognosamente concesso nonostante la nostra nazione sia per Costituzione contro ogni guerra. Chiediamo che siano gli organi giudiziari, visto che la politica è sorda e insensibile, a porre fine a questa compartecipazione alle stragi nei paesi arabi”.(luciano onnis)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community