Regionali, ricorso al Tar: 4 liste a rischio esclusione

Nel mirino Lega, Sardegna civica, Energie per l’Italia e Sardegna in Comune Il motivo: errori nelle adesioni tecniche. Totogiunta: Solinas chiede i curriculum

CAGLIARI. Il primo ricorso contro le elezioni regionali del 24 febbraio è arrivato ancor prima del previsto. A cinque giorni dalla convocazione ufficiale del Consiglio, giovedì, per via telematica è stato depositato nella cancelleria del Tar. Riguarda la mancata raccolta di firme da parte delle liste che non avevano rappresentanti nella XV legislatura: Lega, Sardegna civica ed Energia per l’Italia, nel centrodestra, e Italia-Sardegna in comune, nel centrosinistra. Che poi hanno eletto dieci consiglieri in tutto. A presentarlo sono stati gli uscenti dei Cristiano popolari socialisti, Antonio Gaia e Pierfranco Zanchetta, e l’assessora comunale cagliaritana Marzia Cilloccu, che era candidata con Campo progressista e non è stata rieletta. La loro richiesta può essere riassunta così: in 15 giorni, con la procedura d’urgenza, i giudici amministrativi dovranno pronunciarsi «sull’adesione tecnica di alcuni consiglieri ad alcune liste, mentre poi si sono presentati in altre il 24 febbraio». Nel dettaglio, i casi sospetti e contestati sarebbero questi: Paolo Luigi Dessì, che ha firmato per la Lega, ma poi s’è presentato con il Psd’Az, Gianni Lampis in ballo fra Fratelli d’Italia ed Energie per l’Italia, Marco Tedde in bilico fra Forza Italia, dov’era candidato, e l’adesione tecnica a Sardegna civica e infine Valerio Meloni del Pd ma anche sostenitore di Sardegna in comune. Secondo i ricorrenti e per farla spiccia, in questi quattro casi gli elettori sarebbero stati truffati. A suo tempo a presentare un ricorso simile ma quella volta ai Tribunali di Sassari e Oristano era stato un elettore sassarese, ma senza fortuna. Stavolta invece, a sostegno della causa, Gaia, Zanchetta e Cilloccu avrebbero allegato un bel po’ di giurisprudenza favorevole. La loro richiesta al Tar può essere riassunta così: annullare le elezioni regionali per quel peccato originale nelle firme, o comunque escludere dalla «ripartizione dei seggi quei partiti che hanno sfruttato il marchingegno dell’altrui adesione tecnica». Fra due settimane il Tar dovrà decidere il da farsi e lo farà quando il nuovo Consiglio regionale avrà alle spalle già undici giorni di vita.

Sindaco di Cagliari. Per il centrodestra compatto a essere candidato sarà Paolo Truzzu, coordinatore di Fdi e appena rieletto consigliere regionale. A deciderlo non è stata la coalizione a Cagliari, ma il triunvirato Berlusconi-Salvini-Meloni ad Arcore. È una notizia che potrebbe avere più di un effetto non solo sulle Comunali, ma anche sulla composizione della giunta regionale, i lavori sono in corso, guidata dal sardista Christian Solinas.

Vertice e curriculum. La notizia rimbalzata da Arcore, cioè che il portabandiera a Cagliari sarà di Fdi, potrebbe rimescolare all’improvviso anche le carte regionali. Per domenica pomeriggio, alle 18, a Villa Devoto, Solinas ha convocato i dieci partiti, con cui ha vinto le elezioni del 24 febbraio. Bene, quando lo schema degli assessorati sembrava dovesse essere solo completato, la discussione potrebbe riaprirsi proprio sui rapporti di forza nella coalizione. C’è dell’altro. Con una mossa a sorpresa, il governatore ha chiesto agli alleati di presentarsi alla riunione non solo con una lista di assessorati richiesti e nomi proposti, ma anche con un dettagliato curriculum degli aspiranti. Perché? I motivi potrebbero essere due e uno è questo: a parità di pretese su questa o quella delega, il posto sarà assegnato al partito che avrà proposto il candidato migliore. Oppure, ecco l’altra ipotesi, per evitare che i partiti non presentino la squadra migliore, o semmai provino a schierarla in
malo modo, tutti sappiamo in anticipo che potrebbero essere sorpassati. Da cosa? Da un curriculum più pesante e ricco di maggiori competenze, avanzato da altri. È evidente: Solinas vuole guidare, o continua a sperarlo, una Giunta di qualità, non 12 assessori messi a casaccio. (ua)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community