Delitto del lago, la mamma di Manuel: "Assassini e bugiardi"

Il durissimo sfogo di Fabiola Balardi sui verbali degli interrogatori dei killer di suo figlio

ORISTANO.

leggi anche:

"Sono
tutti dei bugiardi. Tutti. Adesso cercano di discolparsi, di accusarsi tra loro, ma io so le cose da prima ancora che li arrestassero". Lo sfogo di Fabiola Balardi di fronte ai nuovi atti del processo ormai imminente per l’assassinio del figlio Manuel Careddu è durissimo.

Più pesante ancora di quanto lo era stato nei giorni successivi al ritrovamento del corpo del figlio, rimasto sepolto in un campo per un mese senza che nessuno rivelasse il luogo esatto della tomba improvvisata con cui gli assassini volevano far sparire il cadavere e allontanare da sé l’ombra del delitto.

I verbali degli interrogatori degli imputati, futuri atti nei due processi che a breve inizieranno davanti al tribunale di Oristano e a quelli dei minori di Cagliari, scatenano la furia della madre della vittima: «Non voglio più sentire che Manu è andato a cercare i soldi a casa di G. e che ha parlato con la madre. È una bugia grande quanto tutte le altre che hanno detto e che continuano a venire fuori».

Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

 

 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community