Vento e forti mareggiate, l’isola conta i danni

Riaperta la Sulcitana, spiagge allagate e chioschi distrutti. Da oggi aumentano le temperature

SASSARI. È stata riaperta in tarda mattinata la statale 195 Sulcitana tra Cagliari e Pula: il maltempo che ha flagellato la Sardegna a Pasquetta ha creato disagi agli automobilisti nel tratto tra la zona industriale di Macchiareddu e il capoluogo. Il mare in burrasca ha invaso la carreggiata, già colpita durante l'alluvione dello scorso ottobre: alghe e altri detriti portati dalle onde hanno reso difficile il passaggio delle auto e l'Anas ha deciso di chiudere fino alla tarda mattinata di ieri tre chilometri di strada, deviando il traffico. Nel frattempo in tutta l'isola si contano i danni. Sommersa dall'acqua la spiaggia del Poetto, trasformata in un pantano, e danni agli stabilimenti balneari che si preparavano alla stagione estiva e cabine, comprese quelle in cemento delle strutture stanziali, devastate. A Sassari, le raffiche di vento a 50 chilometri orari hanno spazzato via la tettoia di una casa in viale Sicilia. La copertura è finita sulle auto parcheggiate, ma nessuno è rimasto ferito. Nella costa sud orientale si sono registrati danni al porto di Capitana e ai chioschi e hotel sul mare tra Villasimius e Costa Rei.

Anche la giornata di ieri è stata all’insegna di pioggia e vento, ma il maltempo darà presto una tregua e per domani si annunciano schiarite. Cielo poco nuvoloso, qualche folata di vento di maestrale e temperature in aumento. Si annuncia un clima mite in Sardegna per i prossimi due ponti del 25 aprile e 1 maggio dopo la bufera di scirocco che ha caratterizzato le feste di Pasqua e Pasquetta. Lo prevedono gli esperti dell'Ufficio meteo dell'Aeronautica militare di Decimomannu. Oggi persisterà sull'isola una perturbazione atlantica che porterà cielo coperto e qualche pioggia. Da domani entreranno l'alta pressione e il maestrale, che spazzerà via le nuvole. Festa della liberazione all'insegna delle temperature in rialzo: la media sarà intorno ai 25 gradi.
Rinforzi di maestrale nei giorni successivi, soprattutto nella parte orientale dell'isola dove si avranno picchi di 60 chilometri orari. Per le giornate del 30 aprile e 1 maggio il quadro climatico non dovrebbe variare, anche se si registrerà un lieve calo delle temperature minime.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA LA SCRITTURA

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community