L'assessore Quirico Sanna: "In Sardegna basta con l'Urbanistica dei no"

L'esponente della giunta Solinas disegna il progetto: "Priorità ai sardi, Ppr da adeguare. E le province rinasceranno a cominciare dalla Gallura"

SASSARI: In queste settimane di attesa ha sofferto e studiato. Quirico Sanna, l’assessore all’Urbanistica e agli Enti locali, dimostra di essere già entrato da tempo nel ruolo. La sua investitura è avvenuta molto prima che Solinas la formalizzasse. Perché Sanna è stato in questi mesi il maggiore sostenitore del presidente. Ancora prima che venisse designato con certezza alla guida del centrodestra.

E Sanna dimostra di avere le idee chiarissime. Il Ppr non sarà demolito, ma rivisitato. Mette al centro l’ambiente, ma apre alla possibilità di interventi di recupero di strutture ricettive anche dentro i 300 metri. Legge urbanistica in un anno. E legge che restituisce le Province anche prima. Province elette dal popolo, con la Gallura certa new entry.

Assessore sa di avere una delle poltrone più bollenti? «Sì, sono consapevole del peso enorme, ma sono bello grosso e non temo le sfide». Il suo predecessore ci ha messo più di quattro anni per preparare una legge urbanistica che non è neanche arrivata in aula. «Noi la faremo nel primo anno di legislatura. Non ho

dubbi. Abbiamo già iniziato a lavorare. Un riassetto deve essere fatto».

Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community