Ventotto Comuni alle urne per eleggere il sindaco

Seggi aperti dalle 7 alle 23, le sfide più attese a Cagliari, Sassari e Alghero Possibile ballottaggio anche a Sinnai e Monserrato. In 9 centri basta il quorum

SASSARI. Il gran giorno è arrivato con la nuova chiamata alle urne per circa 390mila elettori sardi: per la terza volta dall’inizio dell’anno, dopo le Regionali di febbraio e le Europee del 26 maggio scorso, dovranno recarsi ai seggi per scegliere il sindaco ed eleggere il consigliere comunale. All’appuntamento sono attesi 28 Comuni: sxarebbero dovuti essere 29 in realtà ma il piccolo centro di Austis nel Nuorese ha dato forfait per la quinta volta: non è stata presentata alcuna lista e in Comune ritornerà il commissario. Tra i 28 sono cinque i centri con popolazione superiore ai 15mila abitanti nei quali potrà esserci il ballottaggo, fissato per domenica 30 giugno: si tratta di Cagliari, Sassari, Alghero, Sinnai e Monserrato.

Le sfide. Nei due capoluoghi Cagliari e Sassari sono in corsa rispettivamente 3 e 7 candidati. Nel primo caso a sfidarsi per il dopo Zedda sono Francesca Ghirra del centrosinistra, Paolo Truzzu del centrodestra e Angelo Cremone per Verdes-Sardegna pulita. A Sassari competizione molto più affollata: il prossimo sindaco dopo Nicola Sanna sarà uno o una tra Mariano Brianda (centrosinistra), Mariolino Andria (centrodestra), Nanni Campus (progetto civico), Maurilio Murru (M5s), Marilena Budroni (movimenti di Sinistra), Lino Mura (lista civica) e Giuseppe Doneddu (Partito comunista). I seggi saranno aperti anche ad Alghero e in altri due centri con più di 15mila abitanti: Monserrato e Sinnai. Nella Riviera del Corallo i candidati sono il sindaco uscente Mario Bruno, sostenuto dal centrosinistra, Mario Conoci per il centrodestra e Roberto Ferrara, del Movimento 5 stelle da tempo. A Monserrato sfida a quattro: in corsa l’ex sindaco Tomaso Locci e l’ex assessora Caterina Argiolas, entrambi sostenuti dal centrodestra, Valentina Picciau per il centrosinistra e Gianfranco Vacca per il Movimento5stelle. Sfida attesa anche a Sinnai, il quinto Comune al voto con più di 15mila abitanti e possibile ballottaggio, a Sinnai gli elettori potranno votare tra Rita Matta (M5s), Katiuscia Concas (Progressisti, civiche) e Tarcisio Anedda (Pd,civiche).

I centri più piccoli. Altri 23 i Comuni nei quali dalle 7 alle 23 saranno aperti i seggi: 5 in provincia di Sassari (Sorso, Castelsardo, Illorai, Putifigari e Golfo Aranci in Gallura), 9 tra Nuoro e Oristano (Tortolì, Sarule, Ortueri, Villagrande Strisaili, Onanì, e poi Bosa, Magomadas, Sini e Sorradile), 9 anche
nella provincia del Sud Sardegna (Villasimius, Guasila, Esterzili, Calasetta, Samatzai, Sant’Anna Arresi, San Gavino, Serrenti e Genoni). In 9 Comuni su 28 è stata presentata un’unica lista e per proclamare il sindaco eletto sarà sufficiente il raggiungimento del quorum. (si. sa.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community