Schianto a Monastir, Melissa lotta per la vita

Gravissime le condizioni della 19enne di Barrali. Senorbì sotto choc per la morte di Sara, 21 anni

MONASTIR. Sono ancora molto gravi le condizioni di Melissa Cangiolu, la 19enne di Barrali rimasta coinvolta sabato pomeriggio sulla statale 128 nell’incidente stradale in cui ha perso la vita nel giorno del suo compleanno l’amica e fidanzata del fratello, Sara Cocco, 21enne di Senorbì. La ragazza, portata all’ospedale Brotzu con l’elisoccorso del 118, è stata sottoposta a intervento chirurgico e ora si trova in rianimazione post operatoria. Gli altri due feriti, Matteo Mascia e Alessia Mulargia (27 e 21 anni, rispettivamente di Ortacesus e di Isili), non corrono pericolo di vita e sono ricoverati all’ospedale Marino e al Santissima Trinità di Cagliari. Intanto rimane ancora poco chiara la dinamica dell’incidente e pertanto le eventuali responsabilità di parte. La polizia stradale ha raccolto tutti gli elementi dell’incidente e il frammentario racconto fatto sotto fortissimo choc dai due giovani che viaggiavano sull’auto della vittima e dell’altra ragazza ferita gravemente - Sebastiano Porru, 19enne, ragazzo di Sara Cocco, e il fratello di lei Nicola, fidanzato di Melissa Cangiolu -, rimasti praticamente illesi e trattenutisi sul luogo del tragico scontro assieme ai familiari fino alla rimozione della salma. I quattro erano sulla Bmw 330D guidata da Sebastiano Porru, dipendente di Terna, e stavano andando a Cagliari – secondo quanto emerso - a festeggiare il compleanno di Sara. Le due ragazze viaggiavano sul sedile posteriore, non si sa di preciso se con le cinture di sicurezza allacciate, come sembra invece i due sui sedili anteriori. In un tratto di rettilineo di circa duecento metri in leggera pendenza, a due chilometri e ottocento metri dall’innesto di Monastir con la statale 131, il devastante scontro con la Fiat Punto in cui si trovavano Matteo Mascia e Alessia Mulargia, che presumibilmente erano diretti verso Senorbì. Per cause ancora imprecisate, la Punto sarebbe andata a sbattere con la parte anteriore contro quella posteriore sinistra della Bmw, proprio dalla parte
del sedile occupato da Sara Cocco. L’impatto è stata devastante, le due auto si sono accartocciate su se stesse arrestandosi a qualche metro l’una dall’altra. Poi i soccorsi del 118, ma per la ragazza 21enne di Senorbì non c’era più niente da fare, è deceduta sul colpo. (l.on.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community