Morto il vigile del fuoco caduto dalla moto

Lallai ha perso il controllo del mezzo vicino al suo paese, Silius. Prestava servizio nello scalo di Alghero

SILIUS. È morto nella prima mattinata di ieri all’ospedale Brotzu di Cagliari il vigile del fuoco rimasto ferito domenica pomeriggio in un incidente stradale avvenuto all’altezza del chilometro 4,700 della provinciale 26, la strada che collega Silius con San Basilio. Efisio Luigi Lallai, 55enne di Silius, per cause ancora in via di accertamento, ha perso il controllo della moto, una Aprilia Pegaso, sulla quale viaggiava in direzione del suo paese mentre incrociava un’autovettura che procedeva in direzione opposta, finendo in un dirupo.

Soccorso dall’equipe della medicalizzata del 118 del distretto della Trexenta, Lallai è stato trasportato con l’elicottero al pronto soccorso dell’ospedale Brotzu di Cagliari. Le sue condizioni, in un primo tempo definite non critiche, tanto che è stato attivato il codice giallo, si sono aggravate durante la notte, a causa di una emorragia interna. Nella prima mattinata, nonostante il prodigarsi dei medici, il suo cuore ha cessato di battere. I rilievi di legge sono stati effettuati dai carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Dolianova coadiuvati dai colleghi della stazione di San Basilio. La salma è stata trasferita nella cappella del comando provinciale dei vigili del fuoco di Cagliari, in via Marconi, dove questa mattina sarà allestita la camera ardente. Il magistrato di turno, nella tarda mattinata di ieri, ha disposto la restituzione della salma ai familiari per le esequie che dovrebbero svolgersi questo pomeriggio nella chiesa di San Sebastiano, essendo non agibile la parrocchiale di Santa Felicita e Perpetua dove sono in corso lavori di ristrutturazione. Il rito funebre sarà celebrato dal parroco don Nicola Prasciolu.

Efisio Lallai, elicotterista, prestava servizio nel distaccamento dei vigili del fuoco di Alghero Fertilia. Abitava a Silius in via Cagliari insieme alla moglie Daniela Congiu. La coppia non aveva figli. La vittima quando era libero dal servizio faceva rientro a Silius dove vivono anche gli anziani genitori, il padre Francesco, un ex minatore, e la madre Emilia Caredda. La vittima era molto conosciuta e stimata. «Una bravissima persona, alla mano, sempre disponibile, riservato e stimato – afferma il sindaco di Silius Marino Mulas – Una grandissima perdita per la nostra piccola comunità>. La notizia della tragica scomparsa del vigile del fuoco, ha destato grande commozione e cordoglio
nel paese del Gerrei. In tanti ieri hanno manifestato la loro vicinanza agli anziani genitori, al fratello Stefano, e alle sorelle Palmira e Maria Filiberta. Grande cordoglio anche nel distaccamento dei vigili del fuoco di Alghero Fertilia dove Lallai prestava servizio.



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community