nel mirino coppietta e due giovani 

Cagliari, rapina e abusi sessuali arrestati tre nigeriani al Poetto

CAGLIARI. Scene in stile Arancia meccanica l’altra notte sul lungomare Poetto dove una coppietta e due amici sono stati aggrediti e rapinati da tre individui di colore, con la ragazza fatta oggetto...

CAGLIARI. Scene in stile Arancia meccanica l’altra notte sul lungomare Poetto dove una coppietta e due amici sono stati aggrediti e rapinati da tre individui di colore, con la ragazza fatta oggetto di violenza sessuale da parte di uno dei malviventi. Sono stati poi intercettati e arrestati dalla polizia dopo una colluttazione andata avanti per qualche minuto e rinchiusi nel carcere di Uta. Gli arrestati sono tutti nigeriani con richiesta di protezione internazionale: Esemwgie Ogbebor, 22 anni, Emmanuel Destiny Siwekwu, di 28, e Ugheie Murphy, 20enne, accusati di rapina aggravata e continuata e di lesioni personali, Siwekwu anche di violenza sessuale. Alle 3 un 23enne era appartato in auto con la ragazza: accortosi della presenza di estranei, è sceso dall’auto per controllare ed è stato aggredito da tre persone,
due brandivano bottiglie rotte: è stato bloccato e picchiato. Hanno rubato cellulari, portafogli e un bracciale e Siwkwu ha palpato le parti intime della ragazza. I tre hanno rapinato, sempre con le bottiglie rotte, un 40enne e un 31enne che si trovano in spiaggia. (l.on.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro