Guardie mediche turistiche, allarme per la sicurezza

I 45 presidi sardi senza guardie giurate a luglio e agosto: mestiere a rischio per i medici

SASSARI. Nessuno fa la guardia alla guardia medica turistica. E anche indossare il camice bianco diventa un mestiere a rischio. La denuncia arriva dal sindacato dei medici di medicina generale, il Fimmg, e riguarda le 45 guardie turistiche che in Sardegna a  luglio e agosto fanno funzionare presidi salvavita 7 giorni su 7, 24 ore su 24.

Ma da quest’anno dovranno farlo senza nessun tipo di vigilanza armata, come è avvenuto in passato. E per chi lavora, la maggior parte sono

donne, diventa rischioso in particolare nelle ore notturne, svolgere il proprio servizio.

Articolo completo nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community