Incendiari scatenati: fiamme nella notte lungo la Scala Piccada

CAGLIARI. Con gli incendi scoppiati ieri in Sardegna, di cui quattro che hanno necessitato dell'intervento degli elicotteri, salgono a quasi cinquanta in soli due giorni i roghi risolti dall’intervent...

CAGLIARI. Con gli incendi scoppiati ieri in Sardegna, di cui quattro che hanno necessitato dell'intervento degli elicotteri, salgono a quasi cinquanta in soli due giorni i roghi risolti dall’intervento del Corpo forestale. L’ultimo è di ieri notte sul costone della Scala Piccada, tra Alghero e Villanova. Le fiamme si sono estese rapidamente su un fronte di circa 500 metri. Sono intervenute tutte le squadre disponibili del Corpo forestale. Le operazioni di spegnimento sono state rese più difficili dall'impossibilitá di fare intervenire i mezzi aerei. «Li abbiamo già allertati per le prime luci dell'alba – ha detto Giancarlo Muntoni, responsabile dell'ispettorato del Corpo forestale e vigilanza ambientale della provincia di Sassari – nel frattempo l'impegno é rivolto a contenere le fiamme».

Paura anche nell’agro di Desulo, in località Doi, dove è intervenuto il velivolo proveniente dalla base di Sorgono. Le operazioni di spegnimento sono state dirette dal personale del Corpo forestale delle stazioni di Tonara, coadiuvate dal personale elitrasportato del Cfva, da quello dei cantieri di Forestas di Tonara e Desulo, dai volontari della protezione civile di Tonara e dai vigili del fuoco. Un altro grande rogo è divampato a Orroli, in località Orrù Appiu, dove è intervenuto un elicottero questa volta proveniente dalla base di Villasalto.

Fiamme anche alla periferia
di Olbia, in località Sa Minda Noa, dove sono dovuti intervenire ben due elicotteri, quello proveniente dalla base elicotteri di Limbara e il Super Puma da Fenosu. Infine, l’incendio nella zona del Castello di Burgos, dove è intervenuto un elicottero partito dalla nase di Anela.



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community