Bagliore nei cieli della Sardegna. L’esperta: «Era un bolide»

Un piccolo oggetto ferroso si è illuminato al contatto con l’atmosfera terrestre. Migliaia di segnalazioni e sul web si è scatenata la “febbre” dell’avvistamento

SASSARI. Neppure il tempo di archiviare lo sciame di stelle cadenti avvistato durante gli ultimi giorni della settimana scorsa, principalmente nella notte di San Lorenzo, che gli sguardi sono stati catturati da un altro fenomeno straordinario: un meteorite. Una «palla di fuoco» che ha illuminato a giorno la notte tra il 16 e il 17 agosto nel Mediterraneo occidentale, tra Sardegna, Baleari e sud della Francia. Pochi secondi sono bastati per vedere un lampo di luce e una scia luminosa che correva verso ovest. Il termine tecnico esatto, utilizzato dagli esperti dell'Osservatorio Astronomico di Cagliari, è «bolide».

Scia luminosa nei cieli della Sardegna, il video dalle telecamere di sicurezza SASSARI. Una scia ha illuminato i cieli della Sardegna nella serata di oggi, venerdì 16. In queste straordinarie ed esclusive immagini, registrate da due telecamere di videosorveglianza, nelle campagne tra Sassari e Platamona, il momento esatto del passaggio, alle 22:36. Sui social si è subito diffusa la voce del passaggio di una palla di fuoco, forse un bolide, da Sassari a Siniscola, da Ploaghe a Guspini, da Bosa a Iglesias. Il fenomeno è stato osservato anche dalla Spagna e dal continente italiano (a cura di Federico Spano)LE FOTO DEL PASSAGGIO DEL BOLIDE(redazione web / Pietro Gaviano)

«Un piccolo corpo, probabilmente di natura ferrosa, molto luminoso a causa del contatto con l’atmosfera – spiega Silvia Casu, dell'Osservatorio –. In questo caso parliamo di ablazione: le molecole in qualche modo si eccitano e si crea un surriscaldamento che portano ad avere questa grande luminosità». Inoltre, per ottenere l'effetto “palla di fuoco” deve essere molto veloce e «generalmente – sostiene Casu – questi corpi viaggiano a qualche decina di chilometri al secondo».

Il passaggio del bolide sulla Sardegna, le immagini registrate da un'auto a Olbia OLBIA. Il passaggio del bolide nei cieli della Sardegna nella serata di ieri, venerdì 16, è stato visto da migliaia di persone in tutta l'isola. Questo straordinario video è registrato a bordo di un'auto dal nostro lettore Fabio Urpe a pochi passi dall'aeroporto Costa SmeraldaIL VIDEO DELLE TELECAMERE DI SICUREZZALE FOTO DEL PASSAGGIO DEL BOLIDE(a cura di Federico Spano)

A volte è associato anche a un suono ma in questo caso, con centinaia di avvistamenti, nessuno ha sentito nulla. Curiosità e preoccupazione, però, non hanno tardato a manifestarsi. Lo dimostra la diffusione della notizia, pubblicata sul sito internet della Nuova Sardegna che ha totalizzato migliaia di click e condivisioni sui social network, che ha subito catalizzato l’attenzione di chi cercava conferme su quello che aveva appena visto o sentito raccontare dai testimoni oculari del fenomeno.

La straordinarietà percepita dagli osservatori occasionali, però, non è stata confermata dalla rete di telecamere Prisma-Inaf. Le decine di obiettivi che scrutano il cielo in cerca di meteoriti e bolidi sono “abituate” a questi fenomeni proprio il 16 notte dall'Inaf di Triente-Rovigo è arrivata una segnalazione di un bolide rilevato verso le 23. In attesa di una conferma, l'Osservatorio ha attivato tutte le procedure per aderire alla rete e acquisire due telecamere che saranno piazzati na Selargius e a San Basilio. L'ente ha già effettuato misurazioni empiriche su filmati e fotografie: «In base alle immagini – spiegano dall'Osservatorio – il bolide è passato nella costellazione del Sagittario». (r.r.)

leggi anche:


 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community