Sardex festeggia: 500 milioni di titoli scambiati

Boom del circuito negli ultimi nove mesi. Gli ideatori: strumento di sviluppo e coesione sociale

CAGLIARI. Più di 500 milioni di titoli creditizi scambiati, di cui 65 milioni solo negli ultimi nove mesi di autentico boom, oltre un milione di operazioni eseguite da gennaio a oggi, diecimila aziende aderenti al circuito commerciale, quattro mila quelle sarde. Questi i numeri del circuito Sardex, la piattaforma di credito messa in campo tra il 2009 e il 2010 da quattro intraprendenti giovani di Serramanna che hanno avuto una geniale idea: una moneta virtuale alternativa all’euro (1 sardex=1 euro).

Le imprese, i professionisti, i commercianti e i consumatori che aderiscono alla piattaforma pagando una quota di adesione proporzionale alle loro potenzialità sono pronti a ricevere pagamenti e fare acquisti in Sardex promuovendosi all'interno del circuito. Dallo scorso anno, è arrivato anche Sardex Bisoo, un circuito dedicato ai privati: a ogni acquisto in euro il consumatore riceve una ricarica in Sardex che può utilizzare nelle migliaia di attività aderenti, sempre più numerose.

In nove anni l’innovativo titolo di credito ha fatto tanta strada e premiato i suoi ideatori e attuatori: Franco Contu, Gabriele Littera, Giuseppe Littera e Piero Sanna (assente per impegni di lavoro) ieri hanno voluto festeggiare il traguardo di mezzo miliardo di crediti scambiati rendendo pubblici in una conferenza stampa i numeri raggiunti e i traguardi prefissati. L'obiettivo – hanno detto i tre creatori di Sardex presenti – è quello di ricostruire un'economia di rete orientata prevalentemente all’ambito locale.

«È uno strumento formidabile di sviluppo economico e di coesione sociale nei territori, con un occhio di riguardo alle imprese e i negozi locali – ha rimarcato Franco Contu, 53 anni, direttore generale – Proprio per facilitare l'utilizzo della piattaforma Sardex abbiamo investito sulla tecnologia per rendere più semplice l'accesso a tutti. A questo scopo abbiamo rafforzato il team manageriale e investito notevoli risorse per migliorare l’infrastruttura tecnologica e la facilità d’uso dei nostri aderenti».

Le imprese che aderiscono al circuito appartengono a vari settori ma quello dei servizi è il più rappresentativo, con oltre il 40 per cento delle adesioni. «I risultati sono positivi – ha precisato Gabriele Littera, 35 anni, responsabile del marketing e della comunicazione – per quanto riguarda la spesa locale, da quando è nato Sardex Bisoo nel 2018 abbiamo registrato sei milioni di transazioni locali e allargato il circuito a 20mila consumatori».

Tr-aguardi importanti che arrivano in quella che è considerata una fase
storica per Sardex. «Il merito di tutto questo – ha concluso Giuseppe Littera, 39 anni, responsabile del settore ricerca e sviluppo- è da dividere tra tutti coloro che a vario titolo, aziende, professionisti e consumatori, hanno creduto in questa piattaforma e l’hanno fatta crescere».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community