Morto a Cagliari il genetista Antonio Cao. “Addio a un pioniere”

Aveva 83 anni, noto in tutto il mondo per i suoi studi sulla talassemia

È morto oggi, all’età di 83 anni, il professor Antonio Cao, il genetista sardo conosciuto in tutto il mondo per gli studi sulla talassemia. Nato a Cagliari nel 1929, fu uno dei fautori dell’apertura dell’ospedale microcitemico del capoluogo sardo nel 1981, unico in Italia dedicato alla cura delle patologie legate alla talassemia e punto di riferimento europeo per le malattie genetiche rare. Per i suo meriti scientifici la Regione nel 2008 gli conferì l’onorificenza più alta per la Sardegna il «Sardus Pater». Due anni dopo, nel 2010, venne nominato dalla Società italiana di pediatria «Maestro della pediatria».

«Con Antonio Cao se ne va uno dei più illustri rappresentanti della pediatria e della cultura medico-scientifica della Sardegna». Così l’ex assessore regionale e medico pediatra Emanuele Sanna ricorda il professor Cao morto oggi a 83 anni. «È stato un pioniere e un impareggiabile innovatore nel campo della prevenzione e dell’organizzazione

sanitaria per sconfiggere la piaga atavica dell’anemia mediterranea nella nostra isola. Un maestro che ha creato una scuola di assoluto valore internazionale per prevenire e curare in Sardegna e nel mondo tante patologie su base genetica considerate per troppo tempo e a torto incurabili».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller