Corruzione e concussione sessuale, il sindaco di Portoscuso davanti ai giudici

Insieme ad Adriano Puddu sotto processo anche l’amministratore della Portovesme srl Carlo Lolliri. Il processo riprenderà il prossimo 14 novembre

CAGLIARI. Si è aperto davanti ai giudici della Prima sezione penale del Tribunale di Cagliari il processo all’ex sindaco di Portoscuso, Adriano Puddu, accusato di corruzione e concussione sessuale ed altri reati, nell’ambito di un’inchiesta della Procura coordinata dal pm Daniele Caria. Difeso dagli avvocati Andreozzi e Iai, l’ex primo cittadino è comparso in aula per l’avvio delle fasi preliminari che precedono il dibattimento. Nessuna delle parti offese indicate nella richiesta di giudizio immediato si è costituita oggi in qualità di parte civile. Fra le contestazioni mosse all’ex primo cittadino di Portoscuso ci sono la corruzione in merito ad un progetto di fotovoltaico nel Sulcis, contestata in concorso anche all’amministratore della Portovesme srl, Carlo Lolliri, a giudizio in un altro processo con rito abbreviato, ma anche la concussione sessuale per presunti favori sessuali pretesi da giovani donne in stato di difficoltà in cambio di aiuti comunali. Questo reato è contestato, in un

altro processo, anche all’ex assessore dei Servizi sociali di Portoscuso, Selena Galizia. Depositate le liste dei testimoni e completate le fasi preliminari, il presidente del collegio della Prima sezione, Mauro Grandesso, ha rinviato l’udienza al 14 novembre per l’avvio del dibattimento.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli