musica e teatro

Tutto esaurito al Civico per il Premio Nino Costa

SASSARI. Un grande successo, come era nelle previsioni. Tre serate da tutto esaurito al Teatro Civico per la terza edizione del Premio Nino Costa, organizzato dalla compagnia teatrale “La Quinta” e...

SASSARI. Un grande successo, come era nelle previsioni. Tre serate da tutto esaurito al Teatro Civico per la terza edizione del Premio Nino Costa, organizzato dalla compagnia teatrale “La Quinta” e patrocinato dal Comune per ricordare la figura del “Mimo di Sassari”, attore, cantante e anche apprezzato pittore.

Condotte da Mario Olivieri, ideatore e presidente del Premio, le tre serate hanno visto la partecipazione di numerosi artisti, divisi nelle sezioni Teatro e Musica, che si sono contesi la prestigiosa statuetta del clown raffigurante Nino Costa, opera del maestro ceramista Giuseppe Silecchia.

La giuria, presieduta dallo scrittore Antonio Strinna e composta dall'assessore alle Culture Dolores Lai, da Tino Grindi, Anna Maria Langiu, Giusy Pischedda, Carlo Valle, Mario Sanna, Giuseppe Fiori, Sergio Olla e Giovanni Langiu ha avuto il non facile compito di selezionare gli agguerritissimi concorrenti, ammettendo alla serata finale per la sezione Musica il coro Nova Euphonia diretto da Vincenzo Cossu, il gruppo Iknos, la giovanissima Liliana Pinna e gli Outsider, il mandolinista Dante Scognamillo, il cantante Antonio Lombardo e il coro Sant’Agostino diretto da Marina Mura. Nella sezione Teatro si sono invece esibiti in finale la poetessa Franca Sanna, il trio comico Cossu, Poddighe, Scanu, gli sbandieratori e musici della “Città dei Candelieri” (nella foto) diretti da Danilo Nardi, il cabarettista Manuele Angius e l'attrice Lella Cucca.

Alle serate precedenti la premiazione avevano partecipato anche gli attori della Corte dei Miracoli diretti da Donatella Sechi e il gruppo majorettes “Giudicessa Adelasia” di Portotorres coordinati da Anna Maria Zara. Ospiti d'onore i vincitori della scorsa edizione Carlo Valle e Giusy Pischedda, Giuseppe Fiori e il cabarettista Orlando Angius.

Il verdetto della giuria ha designato il Coro Sant’Agostino vincitore della sezione Musica e il trio comico Cossu, Poddighe, Scanu vincitore della sezione Teatro. Riconoscimenti sono andati anche ai secondi classificati: il coro Nova Euphonia e gli sbandieratori e musici della “Città dei Candelieri” e ai terzi: il gruppo musicale Iknos e il cabarettista Manuele Angius.

Una menzione speciale intitolata ad Eleonora Denurra, contitolare della compagnia “La Quinta”, recentemente scomparsa, è infine andata al coro Sant’Agostino diretto da Marina Mura, per aver saputo meglio

interpretare lo spirito e la cultura delle tradizioni sassaresi.

La direzione artistica del premio era affidata a Mario Olivieri, organizzazione sala Giovanni Deligios e Paola Troffa, assistenza artisti Grazia Olivieri, Antonietta Ladu e Marco Langiu. Service Luciano Polo.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro