Camicie di Forza, il viaggio fuori dalla realtà con il rap

Il gruppo, composto da due giovani portotorresi, ha già pubblicato il primo Ep

La tavolozza dei generi musicali della città di Porto Torres è in espansione continua e, a giudicare dalla grande varietà dello spettro sonoro che offre, è un fatto innegabile. Ancora di più se ci imbattiamo in una formazione a due elementi che, sfruttando il rap, ha già avuto modo di farsi conoscere e fare parlare di sé. Si tratta delle Camicie di Forza, una formazione nata nel 2010 da una joint venture fra due ragazzi: Andrea "Dealer" Campus e Alberto "Backfist" Idini, entrambi classe 1994, ma che debutta ufficialmente nel 2011 con la pubblicazione del primo EP dal titolo "1200 Grammi", che raccoglie i primi pezzi da loro scritti e interpretati.

Un nome provocatorio, quasi intimidatorio, quello della band turritana, che pone l'accento sulla morsa della modernità che immobilizza i giovani, privandoli di qualsiasi libertà; argomento che viene ripreso spesso nei testi dei due componenti, che usano la musica rap come forma di evasione per dare sfogo ai propri pensieri e lanciare dei messaggi ai coetanei. Tutto questo, creando uno stile originale, che unisce alla contaminazione personale vari elementi che si rifanno all'hip-hop anni '90 con cui sono cresciuti “Dealer” e “Backfist”. Le Camicie di Forza si sono già fatte notare in varie circostanze, fra cui la partecipazione al "Porto Torres Music Revolution" e tramite la pubblicazione recente di un singolo dal titolo "Paranoia" (prodotto da Gabriele "Ergobeat" Eretta), che farà parte del prossimo progetto del duo, dal titolo "Illusion

Mixtape", la cui pubblicazione è prevista per l'estate 2013.

Info: https://www.facebook.com/camiciediforza?fref=ts

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro