pozzomaggiore

Una lapide in ricordo dell’agente Costantino Simula

POZZOMAGGIORE. Domenica alle 11,45, nel cimitero comunale, sarà collocata una lapide e inizierà una cerimonia religiosa in commemorazione di Costantino Simula, un agente carcerario nato a...

POZZOMAGGIORE. Domenica alle 11,45, nel cimitero comunale, sarà collocata una lapide e inizierà una cerimonia religiosa in commemorazione di Costantino Simula, un agente carcerario nato a Pozzomaggiore nel 1900 e deceduto a Torino nel 1920, nell’assolvimento del proprio dovere. Alla cerimonia interverranno il parroco, padre Quintino Manca, il sindaco Tonino Pischedda, Gianfranco De Gesu, provveditore regionale della polizia penitenziaria e Tonino Cocco, segretario regionale della Sappe (Sindacato autonomo polizia penitenziaria). Sarà ricordata la figura di un concittadino che perì nel corso di accesi scontri di piazza, avvenuti a Torino tra il 21 e il 23 settembre 1920, fra lavoratori di sinistra, (antifascisti

e seguaci di Lenin) e forza pubblica, e che provocarono una quindicina di morti e una ventina di feriti.

Durante le sanguinose giornate torinesi la forza pubblica assali gli operai e fra gli altri perse la vita anche Costantino Simula che si era arruolato nel 1918. (e.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro